S. Teresa. S. Famiglia, “sì” ad ampliamento strada

S. TERESA – Sembra fatta per l’ampliamento della strada di accesso alla zona residenziale sorta nel quartiere S. Famiglia. Un intervento che le circa 100 famiglie dei tre complessi abitativi attendono ormai da oltre un decennio. Per allargare l’angusta via d’accesso alla zona, una stradina che risale addirittura all’inizio del secolo scorso, occorre abbattere un rudere privato che sorge ad angolo con la via Regina Margherita. L’Amministrazione è riuscita a trovare l’accordo con il proprietario: il rudere sarà acquistato e poi demolito. Risolto anche il problema del reperimento dei fondi. Sarà utilizzato, infatti, parte dell’avanzo di amministrazione del 2008. Il Rendiconto dell’esercizio finanziario andrà sabato in Consiglio comunale ed è il secondo punto all’ordine del giorno inserito dal presidente Carmelo Lenzo. Una volta approvato l’argomento potrà essere formalizzato l’accordo con il proprietario dell’immobile da abbattere. Quest’anno l’Amministrazione del sindaco Alberto Morabito potrà godere di un avanzo di 387mila euro. Di questi circa 250mila euro verranno destinati all’ampliamento della strada nel quartiere S. Famiglia, altri 130 mila saranno messi da parte per eventuali emergenze. L’Amministrazione comunale ha inoltre deciso di non rispettare il Patto di stabilità imposto dal Governo nazionale. Una scelta necessaria per non tagliare servizi fondamentali per la cittadina jonica e non dover rinunciare a opere di grande importanza, come il rifacimento del sistema fognario a Porto Salvo. La “pena” sarà il taglio del 30% delle indennità di carica per tutti gli amministratori. La decisione verrà comunicata nel corso del Consiglio di sabato. Sempre nella stessa seduta, il cui inizio è fissato per le ore 18, sarà approvata la presa d’atto del silenzio assenso da parte della Regione sulla variante al programma di Fabbricazione per la nuova sede del liceo scientifico. L’area in questione è stata individuata nel quartiere Fiorentino, accanto all’Elementare “Michele Trimarchi”. Toccherà ora alla Provincia attivarsi per la realizzazione dell’opera. L’assemblea cittadina affronterà inoltre l’approvazione della convenzione con l’Università di Catania per l’istituzione del servizio di “Segreteria Territoriale” e l’interrogazione del consigliere Danilo Lo Giudice sullo “Stato di abbandono della spiaggia e dei servizi ad essa connessi”.

Leave a Response