Jonica. Vacanzieri in calo, molte case restano sfitte

Giusto un assaggio d’estate. Il tempo di prendere un bagno e un po’ di sole. Poi la pioggia e adesso di nuovo il caldo e le belle giornate. Chi si aspettava che il lungo ponte del 2 giugno potesse dare qualche indicazione in più sui flussi dei villeggianti in vista della calda stagione ormai alle porte è rimasto deluso. La riviera jonica, da Scaletta a S. Alessio, si appresta ad affrontarla con i problemi di sempre. I vacanzieri, in particolare quelli della vicina provincia di Catania, sono in diminuzione (complice il maltempo?) rispetto allo scorso anno. Ed aumentano i cartelli affittasi e vendesi nelle case estive. I proprietari, che negli anni ’80 occupavano quelle abitazioni dai primi di giugno a settembre, adesso ci vanno appena una ventina di giorni all’anno. Le nuove generazione solo per qualche fine settimana. O nemmeno quello. Per quanto riguarda i servizi (dalla pulizia della spiaggia al… resto) ancora è presto!

Leave a Response