Regione. Dieci milioni di € per anziani ultra65enni

PALERMO – Dieci milioni di euro per “aiutare” gli anziani siciliani di età superiore ai 65 anni con una integrazione al reddito per l’anno 2009. Lo prevede il decreto firmato dall’assessore regionale per la Famiglia, le Politiche sociali e le Autonomie locali, Francesco Scoma.
“Il provvedimento prevede l’erogazione di poco meno di 100 euro – spiega Scoma – per la precisione € 91,42 al mese, a titolo sperimentale e straordinario, per le 12 mensilità dell’anno 2009, agli anziani ultrasessantacinquenni residenti in Sicilia, percettori dell’assegno sociale o pensione sociale come unico reddito, senza proprietà immobiliari al di fuori della prima casa. In ogni caso – prosegue – il reddito annuale per l’anno 2008 non deve superare 5.310,63 euro, escludendo qualsiasi altro reddito tranne quello della prima casa di abitazione”.
Potranno presentare domanda di accesso al beneficio anche coppie di coniugi (di cui almeno uno titolare di assegno o pensione sociale), senza figli conviventi, nelle medesime condizioni di reddito e patrimonialità previste, il cui reddito complessivo per il 2008 non superi 10.621,26 euro. “Qualora le richieste degli anziani soli, che hanno priorità assoluta  – aggiunge l’assessore – non dovessero esaurire le risorse disponibili, il beneficio sarà concesso anche alle coppie aventi diritto, in proporzione alle risorse disponibili e comunque fino ad un massimo di 91,49 mensili per coppia”. Farà fede – per l’accertamento del requisito di solitudine – lo stato di famiglia alla data del 30 giugno 2008.
 L’istruttoria e l’erogazione sarà a cura dei comuni che sono obbligati, entro 20 giorni dalla pubblicazione del decreto sulla Gazzetta ufficiale della Regione Siciliana, a pubblicare i rispettivi bandi. L’istanza deve essere presentata presso l’Ufficio Servizi Sociali del comune di residenza entro 45 giorni dalla data del bando comunale. I comuni sono tenuti a fornire ai cittadini adeguate informazioni in merito all’intervento.
Il Comune, verificata la documentazione e la veridicità delle, entro i 45 giorni successivi al termine di scadenza per la presentazione delle domande, dovrà far pervenire all’assessorato Famiglia (Dipartimento Famiglia e Politiche sociali – Servizio 2° – “Interventi per la tutela e la valorizzazione della famiglia”) la richiesta di finanziamento, allegando duplice elenco dei richiedenti in possesso dei requisiti (uno contenente gli anziani soli, l’altro con le coppie di coniugi).
L’assessorato successivamente provvederà al riparto e all’assegnazione dello stanziamento, effettuando l’erogazione delle somme ai comuni richiedenti, che provvederanno al pagamento in favore dei beneficiari. Il bando, il decreto assessoriale e il modulo di richiesta del beneficio saranno disponibili sul sito internet dell’assessorato (www.regione.sicilia.it/famiglia).

 

Leave a Response