Forza d’Agrò. Amministrative, accordo Carullo-Bianca

FORZA D’AGRO’ – Prende corpo la coalizione politica che il 6 giugno prossimo si opporrà all’amministrazione uscente per le elezioni comunali di Forza d’Agrò. I due segmenti di opposizione, con i futuri candidati ed i sostenitori attivi, si sono riuniti ieri sera in un locale di S. Teresa per individuare le prime linee guida programmatiche della coalizione che farà capo al candidato sindaco, Roberto Carullo.
La coalizione sarà formata dagli elementi provenienti da quel che fu il gruppo “Cuddura”, facente capo nel 2006 a Salvatore Donato, e dal gruppo “Insieme per Forza d’Agrò”, nel 2006 guidato da Nino Bianca. A questi due corpi politici si sono aggiunti nuovi elementi provenienti dalla società civile ed ex sostenitori di Miliadò, che non ne hanno condiviso il metodo.
Ha aperto i lavori il candidato a sindaco Roberto Carullo, 50 anni, agente di Polizia, area ex An “brigugliana”, il quale ha indicato nella necessità di ridare serenità al paese la priorità assoluta.
Sottolineata da parte di tutti soprattutto la necessità di ridare a Forza d’Agrò ed alla frazione Scifì un nuovo corso, fatto di efficienza, competenza e sobrietà, che la coalizione che fa capo a Carullo ha già avviato, favorendo un cambio generazionale e consentendo l’ingresso in amministrazione di nuove competenti figure della società civile. Un ricambio reso possibile anche dal “passo indietro” di importanti esponenti del sodalizio, i quali ieri hanno comunque confermato il loro pieno e fermo appoggio e la loro disponibilità a mettere tutta la loro esperienza a servizio della nuova compagine amministrativa e dei suoi candidati.
Dopo Carullo, è intervenuto Nino Bianca, PD, che in caso di vittoria diverrà il presidente del Consiglio comunale. Anche Bianca ha parlato di riattivare l’amministrazione comunale, “dopo il blocco causato da Miliadò e di farlo con una nuova mentalità, fondata sulla collaborazione e sulla voglia di lavorare insieme di cui questa coalizione è espressione”.
Sono intervenuti anche Carmelo Lombardo e Carmelino Lombardo, rispettivamente sindaco e vice sindaco dal 1997 al 2006: entrambi hanno deciso di non candidarsi, per favorire l’aggregazione ed il coinvolgimento di nuove figure, pur dando la propria disponibilità a sostenere l’amministrazione Carullo ed i propri candidati. La voce di queste “nuove figure” è stata portata da Filippo Brianni, oltre che da Filippo Muscolino, la cui esperienza amministrativa si è finora limitata a pochi mesi di consigliere di minoranza. Presenti anche Giuseppe Consonni e Carmelo Nicita, nel 2006 vicini a Miliadò, oltre che diversi rappresentanti degli imprenditori di Forza d’Agrò e Scifì.

Leave a Response