Messina. Terremoto Abruzzo, Task-force alla Provincia

MESSINA – Il presidente della Provincia regionale, on. Nanni Ricevuto, aderendo al progetto “Cento cantieri” per contribuire alla ricostruzione post-terremoto in Abruzzo, ha costituito una task-force composta: dal capo di Gabinetto, Antonino Carbonaro; dal ragioniere generale, Antonino Torrisi; dal dirigente della Protezione civile, Giuseppe Celi; dal funzionario responsabile dell’unità operativa “Geologia”, Biagio Privitera e dal dipendente amministrativo, Giuseppe Longo, ponendo le basi, in maniera concreta, alla costruzione di un’Opera Strutturale Antisismica, grazie al contributo di un’azienda della provincia di Messina che si è offerta di fornire mezzi e tecnici gratuitamente. Il presidente della Provincia Ricevuto ha scritto una lettera al Presidente del Consiglio on. Silvio Berlusconi, al sottosegretario alla Protezione Civile, Guido Bertolaso, al presidente della Provincia dell’Aquila, Stefania Pezzopane ed al presidente dell’Unione Province Italiane (Upi), Fabio Melilli, per comunicare la disponibilità della Provincia regionale non solo all’adesione al progetto “Cento cantieri”, ma anche all’apertura di un conto corrente con il quale si potrà “convogliare” denaro a favore dei terremotati. Giovedì prossimo, alle 11,30, una delegazione della Provincia di Messina parteciperà a L’Aquila ad un summit operativo. Su decisione del presidente sono stati delegati alla riunione dell’Aquila, l’assessore provinciale al Bilancio, Nino Terranova; l’assessore provinciale alla Protezione civile, Gaetano Duca ed i dirigenti Giuseppe Celi e Biagio Privitera. Il presidente della Provincia ha, altresì, informato i 108 sindaci del nostro territorio dell’iniziativa, invitandoli a sensibilizzare, tramite il conto corrente “aperto” dalla Provincia, i concittadini per contributi economici alla popolazione abruzzese.

Leave a Response