S. Teresa. Un “Grande fratello” per le vie della città

S. TERESA – Un “Grande fratello” vigilerà sulla sicurezza dei cittadini, con il compito di rappresentare, al contempo, un deterrente per gli incidenti stradali. Cinque telecamere (se il finanziamento lo consentirà potrebbero arrivare ad otto) saranno dislocate nei punti nevralgici del centro più grosso ed importante dell’hinterland jonico: lungomare, Corso Regina Margherita, Provinciale per Misserio e Circonvallazione, all’altezza del cimitero. Il progetto (importo superiore agli 80mila euro) è stato già esitato dalla Giunta e inserito in una graduatoria della Regione, che dovrà erogare il 70% del finanziamento. La rimanente parte sarà a carico del Comune. “Le telecamere – ha spiegato l’assessore alla Viabilità, Carmelo Sturiale – trasmetteranno le immagini in tempo reale alla centrale operativa dei vigili urbani, che potranno così intervenire celermente. Inoltre potranno esaminare le difficoltà che attanagliano la viabilità e vagliare le opportune soluzioni”.

Leave a Response