Taormina. Aveva distrutto i mobili di casa, arrestato

TAORMINA – In manette il netturbino che martedì scorso aveva sfasciato l’abitazione presa in affitto a Trappitello. E’ l’epilogo della vicenda che ha visto come protagonista G.P. 39 anni, abitante in via Francavilla. Martedì pomeriggio l’uomo aveva avuto una reazione incontrollata alla richiesta del locatore di un lieve aumento del canone di affitto, poche decine di euro. Sarebbero stati esplosi anche alcuni colpi di una pistola caricata a salve. Dopo essere stato trasportato all’ospedale S.Vincenzo, all’uomo sarebbe stato riscontrato un tasso alcolemico superiore alla norma. Poi una volta giunto in caserma,  il netturbino avrebbe provocato ferite guaribili in pochi giorni a due militari. Per lui sono quindi scattati gli arresti con l’accusa di danneggiamento aggravato da minacce e resistenza a pubblico ufficiale.

Leave a Response