Mongiuffi Melia. Approvato il bilancio di previsione

MONGIUFFI MELIA – Si è riunito  in seduta ordinaria il consiglio comunale del piccolo centro collinare della “Valle del Ghiodaro”. Prima di iniziare la seduta il Sindaco Salvatore Curcuruto ha dato il benvenuto a nome della cittadinanza al nuovo comandante della stazione carabinieri, il maresciallo Filippo Mazzù, 48 anni, sposato, con un ampio curriculum e grande esperienza visti i  31 anni di militanza nell’arma che ha  svolto tra Vibo Valentia, Milazzo e Giardini Naxos. E’ seguito un rinfresco e l’apertura della seduta, presieduta dal vice presidente Pietro Lo Monaco.
Dopo l’approvazione del piano triennale delle opere pubbliche, è stata  confermata nella misura dello 0,2% l’aliquota dell’addizionale Irpef per l’anno 2009. Si è preso atto della conversione in legge n° 131/83 dell’art. 14 D.L. 55/83 che riguarda la verifica dei prezzi di cessione delle aree fabbricabili per l’anno 2009 e si è determinata la misura percentuale dei costi riguardanti l’aliquota Ici per l’anno 2009 nella misura del 5,50 per Mille. Sono state aumentate su proposta della maggioranza le tariffe del servizio di refezione scolastica  che da € 1,80 viene portato a € 2,00 a pasto e le tariffe del servizio cimiteriale delle lampade votive, il cui costo è stata portato da € 1,25 a € 1,50 per lampada. Lo scopo, ha spiegato la maggioranza, è quello di migliorare i servizi. E’ stato ridestinato, per un vizio di forma il contributo straordinario di € 74.000,00, ed infine è stato approvato e dichiarato immediatamente esecutivo il bilancio di previsione 2009 e del bilancio pluriennale 2009/11 che è stato oggetto di diversi interventi da parte del consigliere Giovanni D’Agostino e Mosè D’Amore che si sono dichiarati contrari alle decisioni prese dall’assemblea, soprattutto sull’aumento delle tariffe dei servizi che possono creare dei disagi alle famiglie, quando si potrebbero fare dei tagli ad alcune voci del bilancio comunale per il miglioramento degli stessi. Ha replica il consigliere Carmelo Santoro ricordando che gli aumenti graveranno in maniera irrisoria sui cittadini e permetteranno anche se in parte al miglioramento dei servizi.

Leave a Response