Antillo. Gravi pericoli sulla Strada provinciale 19

ANTILLO – Il sindaco di Antillo, Antonio Di Ciuccio, ha lanciato un nuovo allarme sulla gravissima situazione di dissesto e di pericolo per la pubblica incolumità creatasi in contrada Portella e sulla strada provinciale 19 che conduce nel centro abitato, interessate da evidenti fenomeni di smottamento.
Da anni, ormai, il primo cittadino ha segnalato la situazione a tutti gli organi preposti: dal Genio Civile alla Provincia Regionale di Messina, dal dipartimento provinciale e regionale della Protezione Civile all’Assessorato Regionale alla Protezione Civile e a quello del Territorio e Ambiente, dalla Presidenza della Regione Siciliana al Ministero dell’Ambiente, dal dipartimento nazionale della Protezione Civile sino alla Presidenza del Consiglio dei Ministri. Insomma tutti sanno, ma nessuno interviene.
Di Ciuccio ha spiegato che un intervento urgente e risolutivo non è più procrastinabile, considerato che il costante e continuo cedimento della strada provinciale in contrada Portella, irreversibilmente aggravatosi dopo il nubifragio dell’ultimo inverno, ha determinato varie lesioni di elevata entità sul manto stradale, rappresentando un pericolo concreto per l’incolumità pubblica. Tra l’altro la situazione rende probabile l’isolamento del paese, dal momento che la citata arteria risulta essere l’unica via di fuga.
Il dissesto geo-morfologico riguarda anche diversi fabbricati adibiti a civile abitazione posti a valle e interessa in modo rilevante il cimitero comunale, in considerazione della circostanza che è stato necessario procedere alla demolizione di tre banchi di loculi danneggiati e pericolosi.
Il sindaco Di Ciuccio ha rilevato che, purtroppo, nonostante tutto ciò sia stato puntualmente rappresentato e documentato, nessun intervento è stato a tutt’oggi posto in essere per fronteggiare tale situazione di serio pericolo e ha manifestato l’intenzione, nella malaugurata ipotesi che non vengano adottati idonei provvedimenti, di trasmettere tutta la documentazione relativa alla situazione determinatasi alla Procura della Repubblica per i conseguenti accertamenti sulla sussistenza di eventuali responsabilità.

Leave a Response