Messina. Cinque arresti dei Cc in città e provincia

MESSINA – I carabinieri di Messina Centro hanno arrestato due messinesi su provvedimenti di custodia cautelare emessi dalla Procura generale. In carcere è finito Sebastiano Destro 34 anni, sottoposto al regime degli arresti domiciliari, Secondo quanto riportato nel provvedimento restrittivo, Destro dovrà espiare la pena residua di anni otto di reclusione in quanto responsabile di associazione finalizzata alla traffico di sostanze stupefacenti. Successivamente, i militari dell’Arma hanno arrestato Giuseppe Galli, 26 anni, anche qeust’uutimo sottoposto al regime degli arresti domiciliari. Secondo il provvedimento emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte d’Appello di Messina, Galli dovrà scontare la pena di anni otto di reclusione in quanto responsabile di associazione di tipo mafioso e violazione della normativa sulle armi.
 
I carabinieri della Compagnia di Messina Sud hanno invece tratto in arresto con l’accusa di “pirateria” audiovisiva e resistenza a pubbico ufficiale Kane Abduol Amad, 26 anni, nato in Senegal. All’uommo sono stati questrati numerosi DVD e CD riproducenti films e brani di noti autori musicali nonché diversi giochi per play Station. L’extracomunitario veniva inoltre trovato in possesso di ben 180 articoli audio-fono-visivi contraffatti e sprovvisti del contrassegno di legge. Isenegalese a questo punto è andato in escandescenza aggredendo i militari.
I militari della Compagnia di Milazzolo a conclusione di una vasta operazione di controllo de territorio hanno, tra gli altri, identiicato due cittadini extracomunitari, rispettivamente di nazionalità cinese e bengalese, sprovvisti del permesso di soggiorno. Con le manette ai pols sono finiti Wu Xianguano, 33 anni, nato in Cina, e Rehan Uddin, 28 anni, nato in Bangladesh

Leave a Response