Volley. Impresa del Letojanni, battuta la capolista

LETOJANNI – Il Caparena Volley ha firmato il colpaccio. Sabato scorso, nella prima giornata del campionato di serie C, ha fermato la capolista Pallavolo Messina. Lo ha fatto con autorevolezze anche se la gara è stata caratterizzata da un giallo che, ad un certo punto ha rischiato di compromettere tutto. E’ accaduto all’inizio del quarto set, sul risultato di 2-0, e con la squadra locale che conduceva per 2-1. A quel punto, il secondo arbitro si è accorto che la nota con la formazione presentata dall’allenatore letojannese, Natalino Micalizzi, non era in ordine. Come poi accertato, qualcosa non funzionava ed era, di conseguenza, indispensabile fermare l’incontro e sistemare tutto. Per riuscirci sono stati necessari, esattamente, 39 minuti. Per l’errore, Micalizzi è stato espulso dal campo per un set. Alla fine, il gioco è ripreso. Ma le due squadre sembravano trasformate: la Pallavolo Messina metteva a segno una serie impressionatene di palle vincenti; il Letojanni, da parte sua, sbagliava anche le cose più facili. Una situazione che consentiva ai messinesi di arrivare al 2-2, risultato che li convinceva che era possibile vincere l’incontro. Al quinto set, quello decisivo, la gara mutava ancora indirizzo. A fare gioco tornava il Caparena che non lasciava nessuno spazio agli avversari. Condizione che consentiva a capitan Longo e compagni di mettere a frutto le strategie scelte dall’allenatore. La Pallavolo Messina non riusciva più a tenere testa ai locali e finiva per cedere i primi punti del campionato. La gara si concludeva sul di 3-2, un  risultato che, tra l’altro, è servito per confermare lo stato di grazia della formazione del comprensorio turistico dello Jonio. Consolidato, con i due punti acquisiti, anche la posizione in classifica di tutto prestigio per una matricola. Certo è che Micalizzi, in occasione dello scontro con la “corazzata” messinese, è riuscito a mettere in campo un sestetto capace di esprimere un gioco di grande qualità. Purtroppo l’allenatore ha macchiato tutto con un errore banale, forse una distrazione o una leggerezza che ha pagato con l’espulsione che potrebbe avere un seguito: non è escluso, infatti, che il giudice della Lega decida di infliggergli una squalifica. Tutto dipende da cosa i due giudici di gara hanno scritto nel loro referto. In più, c’è da vedere come andrà a finire con l’annunciato ricorso da parte della Pallavolo.
La bella prestazione del Caparena di sabato merita una citazione per tutti gli atleti schierati in campo nel corso dei cinque set. Micalizzi ha puntato su: Pastiglia, Facciolà, Monaco, Longo, Spinella, Soraci, Spina, Ferlito, Trimarchi, De Pasquale, Skubic. In panchina è rimasto solo Limina.
Questi i risultati della giornata: Caparena Letojanni-Pallavolo Messina 3-2; Milazzo-Acicastello 3-0; Zanclon Me- Libertas Villafranca 2-3; Sporting Futura-Misase Ct 3-0.
Tutto, per il Caparena, quindi è andato bene nella prima di ritorno tra le mura di casa. La squadra del presidente Salvatore Soraci ora dovrà vedersela con la Libertas Villafranca, una formazione ostica che procede, però, tra alti e bassi. Sabato è andata a vincere, fuori casa, contro il Futura. Un risultato che ha sicuramente galvanizzato i tirrenici che, proprio contro il Caparena, potrebbero riuscire ad esprimersi al massimo sino a mettere in difficoltà la squadra di Micalizzi.

Leave a Response