Milano. Alla Sicilia il rinoscimento Bit Award 2009

TAORMINA – La Regione smentisce quanti, a proposito di turismo, si accaniscono a parlare di crisi. E’ questo il dato più significativo che si può ricavare dalla cronaca della prima giornata della Borsa Internazionale del Turismo di Milano. Il viaggio in Sicilia è la meta turistica ideale degli italiani. All’Isola dunque va il prestigioso riconoscimento Bit Award 2009 come meta turistica preferita dagli italiani. Il premio è stato assegnato in base a  un sondaggio realizzato dall’Expo Bit di Milano e dal gruppo editoriale Mondadori. La rilevazione statistica si basa su un campione di oltre quarantamila voti, raccolti tra operatori del settore e lettori di riviste specializzate. Il Bit Award è stato consegnato ieri sera al vicepresidente e assessore al Turismo della Regione siciliana, Titti Bufardeci nel corso della serata inaugurale della Bit 2009 al Palazzo della Borsa di Milano. La notizia non può che fare piacere. Vuol dire che i dati statistici che hanno circolato nell’ultimo anno contenevano informazioni non del tutto attendibili. Il bollettino di dicembre dell’Aast di Taormina (ufficio della Regione Siciliana) per esempio, mostrava, per l’intero 2008, un allarmante -6,56% di presenze negli esercizi alberghieri; di contro, negli esercizi complementari, veniva indicato un  +7,69%. I numeri, però, non debbono trarre in inganno. Se si guadano i dati assoluti, infatti, gli alberghi, a proposito di clientela italiana, lo scorso anno, hanno perduto 12.536 pernottamenti; nei B&B e nelle altre strutture ricettive, invece, il guadagno è stato di soli 993 presenze. Questo vuol dire che le strutture alternative agli alberghi non sono riuscite a compensare. Ma la Sicilia, per fortuna, è stata indicata “meta turistica ideale”. Purtroppo è difficile da raggiungere, non riesce a reggere -per quanto riguarda i prezzi e le tariffe- la concorrenza di altri Paesi del Mediterraneo con meno fascino e più basso livello organizzativo. Non è, ancora, nemmeno riuscita a valorizzare, come merita, il suo patrimonio artistico, storico, archeologico e culturale. Non dispone di infrastrutture adeguate per la nautica da diporto e per il golf.
A Milano, comunque, l’assessore regionale al turismo, al momento di ricevere il premio Bit Award 2009, ha avuto modo di dichiarare: “La Sicilia è –ha detto- un sogno, una terra ricca di eccellenze, un luogo incantato. Vogliamo che il turismo diventi per la Sicilia il principale volano dello sviluppo socioeconomico dei nostri territori. Questo riconoscimento ci obbliga a fare di più e fare meglio. Le linee guida della strategia che presenteremo alla Bit di Milano riguardano tre settori in grado di far acquisire alla nostra regione nuove quote di mercato: il turismo congressuale, la nautica da diporto e la promozione dello sport”.
Insomma, bisogna  sperare, guardare con ottimismo al futuro

Leave a Response