Liceo a Roccalumera, il sindaco: “Non è cosa fatta”

ROCCALUMERA – Sul “caso” liceo scientifico è intervenuto il sindaco, Gianni Miasi. Le sue dichiarazioni giungono dopo l’approvazione della delibera di giunta alla Provincia sull’istituzione di una sezione staccata del “Caminiti” di S. Teresa di Riva a Roccalumera  e dopo il botta e risposta, farcito di reciproche frecciate, tra Giuseppe Lombardo e Mario D’Agostino, rispettivamente  consigliere e assessore provinciale. Comunicati al vetriolo, i loro, sulla paternità dell’interessamento per l’adozione del provvedimento che, da quanto si evinceva dalle dichiarazioni, avrebbe consentito l’apertura del liceo nei locali della scuola elementare di piazza S. Annibale Maria di Francia già a partire dall’anno scolastico 2009-2010. “Sembrerebbe, dalle ottimistiche dichiarazioni rilasciate da più parti – ha esordito il sindaco Miasi – che la sezione staccata del liceo scientifico di Roccalumera sia cosa fatta. Non è esattamente così anche se la delibera adottata dalla Giunta provinciale  rappresenta un  sostanziale passo in avanti. Occorre – aggiunge il primo cittadino – in tempi brevissimi, se vogliamo che il liceo divenga operativo a partire da settembre 2009, sollecitare l’assessorato regionale alla Pubblica istruzione ad emanare il relativo decreto. La volontà da parte dell’assessorato c’è – sottolinea Miasi – ed è manifesta: occorre sollecitare ulteriormente e non perdere tempo. Avrei una proposta da avanzare: perché tutti assieme, consiglieri provinciali, assessori, presidente della Provincia e, naturalmente, il sindaco e la Giunta – si chiede Miasi – non uniamo i nostri sforzi, sollecitiamo le forze politiche di riferimento e facciamo pressione affinchè il decreto venga emanato entro febbraio?”. Se si riuscisse a vincere questa battaglia contro il tempo potrebbero partire le preiscrizioni ed avviare concretamente l’iter per l’apertura della sezione staccata del liceo scientifico. Altrimenti, i tempi si allungherebbero. “Da parte mia – prosegue il sindaco – e a partire da adesso, desidero ringraziare tutti,   per il contributo che hanno dato affinché il liceo a Roccalumera diventasse una realtà: sarò ancora più grato a tutti se facessimo questo ulteriore sforzo unendo le nostre forze. Realizzeremmo due obiettivi: avremo arricchito il territorio di una ulteriore struttura decentrata e funzionale a vantaggio della comodità degli studenti ed avremo dimostrato che uniti si possono raggiungere obiettivi importanti e che la gente si attende da noi. Sarà banale ciò che dico – ha concluso il sindaco Miasi – ma lo preferisco alle polemiche sterili”.

Leave a Response