Messina. Al Policlinico meeting del progetto ‘No-Fear’

MESSINA – Nell’ambito degli eventi commemorativi del centenario del terremoto del 1908, organizzato dalla Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Messina, domani, sabato 20 dicembre, a partire dalle 9, si svolgerà un meeting consuntivo del progetto “No-Fear” (Nuovo Obiettivo della Facoltà per Eventi Avversi Rilevanti). Si tratta dell’ultima fase del progetto, poiché molteplici sono stati difatti, durante l’anno, gli incontri e i corsi sulle maxi emergenze.
Uno dei corsi più importanti, organizzato dall’associazione Italiana Medicina delle Catastrofi (Aimc) in collaborazione con Gruppo Chirurgia d’Urgenza di Pisa, si è svolto il 13 e il 14 novembre scorsi al Policlinico di Messina.  Hanno partecipato dirigenti, medici e infermieri dell’Unità operative di emergenza del nosocomio. Il corso, che ha avuto  momenti teorici e pratici, è stato tenuto dal dott. Carmine Bozza, dal dott. Stefano Agostinis, dal dott. Giuseppe Arcidiacono, dal dott Consolato Malara, rappresentanti dell’Aimc e del gruppo di chirurghi di Pisa. Durante le esercitazioni è stato anche preparata una bozza del piano di emergenza per il Policlinico Universitario, che sarà poi sviluppato dai medici e infermieri del nosocomio, e che rappresenta un punto di partenza importante in caso di problematiche interventistiche legate ad avvenimenti catastrofici. L’iniziativa, fortemente voluta dal Preside della Facoltà di Medicina e Chirurgia, prof. Emanuele Scribano e dalla direttrice del pronto soccorso, prof. Mara Gioffrè Florio, è stata resa possibile grazie alla collaborazione del direttore nazionale dell’Aimc Antonio Morra e di Giuseppe Evangelista, coordinatore del Gruppo di chirurgia d’urgenza di Pisa che hanno formato un gruppo che sarà i riferimento per la formazione degli operatori del Policlinico Universitario. Quest’ultimo gruppo di chirurghi sono conosciuti in tutto il mondo perché tra i primi ad intervenire in caso di maxi emergenze come nell’ultimo terremoto in Cina, ma anche in Iran ed in Srilanka e terranno un corso internazionale anche in vista del prossimo G8.
L’evento, che si svolgerà domani  sabato 20 dicembre nell’aula magna, pad. E del Policlinico Universitario, si aprirà alle 9,30, dopo la presentazione del direttore dell’Unita’ di Anestesia e Rianimazione del Policlinico, prof. Angelo Sinardi, proprio con la testimonianza sul “terremoto in Cina”, da parte del “Gruppo Chirurgia d’Urgenza” di Pisa. Alle 10 sis volgerà l’ incontro con i giornalisti. Subito dopo si  parlerà de “Il soccorso sul territorio”,  moderatori il prof. Ignazio Barberi, direttore dell’Unità Operativa Complessa di Terapia Intensiva Neonatale e Pediatrica del Policlinico e il direttore sanitario del Policlinico, Sebastiano Coglitore. Sono previsti gli interventi di Antonio Teramo, direttore dell’Osservatorio Sismologico dell’Ateneo, del vice prefetto di Messina, Antonio Contarino, dell’ingegnere Bruno Manfrè, presidente Simeup Sicilia, di Antonio Rizzo, esperto protezione cicile per il Comune di Messina, di Bernardo Alagna, responsabile della centrale operativa Ses 118 di Messina, di Antonio Cappiello, vicepresidente Croce Rossa Italiana. Alle ore 11,30 è in programma la seconda sessione del meeting  che tratterà il tema della “risposta ospedaliera alla maxi-emergenza: il progetto ”No-Fear“. Questa fase del convegno sarà  presentata del preside della Facoltà di Medicina prof. Emanuele Scribano. Moderatori il prof. Antonio Saitta, ordinario di Medicina Interna, il prof. Francesco Saverio Venuti, ordinario di anestesiologia. Sono previsti gli interventi della direttrice del pronto soccorso prof. Mara Gioffrè Florio, di Consolato Malara, hospital disaster manager, di Salvatore Settineri, professore associato di Psichiatria, della dott. Elvira Ventura Spagnolo, dirigente  della direzione sanitaria del Policlinico, di Cesare de Gregorio, professore aggregato malattie Cardiovascolari, della dott. Livrieri, responsabile servizio prevenzione protezione Policlinico. Alle ore 12,30 il meeting si concluderà con la presentazione delle tesi di laurea dei corsi di laurea e dei masters attinenti al tema.
 

Leave a Response