Messina. Crisi industriale, rischio aumento cassintegrati

MESSINA – La crisi industriale che sta attraversando il territorio messinese e il rischio del massiccio ricorso allo strumento della cassaintegrazione nel 40% delle imprese della provincia. Il direttivo della Fim Cisl, la Federazione dei Metalmeccanici della Cisl, tenutosi questa mattina in presenza della segreteria regionale della Federazione, ha affrontato il momento difficile che sta attraversando il settore. La crisi finanziaria, infatti, ricade anche sulla provincia di Messina dove insistono insediamenti industriali facenti capo a multinazionali.
“Da lunedì scorso – ha sottolineato il segretario provinciale della Fim Cisl, Antonino Alibrandi – le Acciaierie Duferdofin di Giammoro hanno messo in cassaintegrazione per cinque settimane circa 250 dipendenti. Una scelta che penalizza non solo i lavoratori diretti ma anche tutto l’indotto che risente della produzione fermata volontariamente per smaltire le giacenze. Questo è solo l’ultimo esempio delle difficoltà che attraversano le industrie messinesi, già poche sul territorio. Un fenomeno da non sottovalutare perché adesso colpisce anche aziende e industrie produttive. La Duferdofin, per esempio, da ben 13 anni non aveva mai ricorso ad ammortizzatori sociali. A questo si aggiungono le notizie che arrivano anche dai Cantieri Navali Rodriquez dove sembra che non verranno rinnovati i contratti ai lavoratori a tempo determinato. Un chiaro segnale che conferma la paventata ipotesi di cessione dell’azienda anche se l’amministratore delegato ha negato l’indiscrezione di stampa nell’ultimo incontro con sindacati e associazione degli industriali”.
Il direttivo provinciale della Fim Cisl, al termine della giornata di lavoro nel corso della quale sono stati stabiliti e approvati anche i regolamenti per il prossimo Congresso, ha stabilito il percorso da intraprendere nelle relazioni con le aziende per controllare e limitare il fenomeno dell’utilizzo degli ammortizzatori sociali. Sarà formulata, inoltre, un’immediata richiesta all’Associazione Industriali per fare il punto della situazione delle attività di settore della provincia di Messina.

 

Leave a Response