Messina, Il figlio spirituale del Dalai Lama a Barcellona

MESSINA – Il monaco tibetano Lobsang Sanghye, figlio spirituale del Dalai Lama, parteciperà a Barcellona Pozzo di Gotto al convegno che si terrà nell’Auditorium di piazza Vecchia Stazione domenica 14 dicembre, alle ore 10, sul tema: “La libertà di un polo, di una nazione, di uno Stato. Tibet in Italia”.
Saranno presenti al meeting il vice presidente del Senato della Repubblica, sen. Mimmo Nania, il sindaco di Barcellona Pozzo di Gotto, Candeloro Nania, l’avv. Rino Nania e la prof.ssa Lucrezia Lorenzini, professore associato di Letteratura e Filologia siciliana presso la facoltà di Lettere dell’Università di Messina.
L’incontro è organizzato dall’associazione “Sciarpabianca”, presieduta dall’assessore provinciale all’Agricoltura, Maria Rosaria Cusumano.
Presentando l’evento l’assessore Maria Rosaria Cusumano sottolinea l’importanza del convegno in occasione del sessantesimo anno dalla Dichiarazione universale dei diritti umani ed evidenzia le problematiche che coinvolgono la complessa realtà tibetana, da anni succube dell’occupazione cinese.
Il governo tibetano in esilio, guidato dal Dalai Lama, promuove da anni relazioni internazionali tese a sensibilizzare l’opinione pubblica mondiale alla ricerca di un dialogo con il governo cinese.
La prof.ssa Lucrezia Lorenzini mette in risalto l’importanza della politica come fondamento del diritto che influenza la pace sociale ed i rapporti tra gli uomini rimarcando, altresì, la necessità di dare voce al popolo tibetano, privo di quella libertà irrinunciabile che è rappresentata da un modello di Stato di diritto, quale espressione di volontà collettiva che costituisce la base di qualsiasi processo di emancipazione umana.

Leave a Response