Sì della Regione, Letojanni e Mongiuffi Melia città d’arte

L’assessore regionale alla Cooperazione e Commercio, Roberto Di Mauro, ha firmato il decreto che riconosce lo status di “Comune ad economia turistica e città d’arte” a Blufi e Balestrate in provincia di Palermo, ad Agira, nell’ennese, a Calatafimi-Segesta (Tp) e a Solarino (Sr), che vanno  ad aggiungersi ai nove già individuati con precedente decreto.
 Inoltre, nel corso della seduta di ieri, l’Osservatorio regionale per il commercio, presieduto dall’assessore, ha esaminato e approvato anche le istanze di Santo Stefano di Camastra, Mongiuffi Melia e Letojanni per la provincia di Messina; Trapani, Alcamo, Custonaci e San Vito Lo Capo per la provincia di Trapani; Sciacca, Cammarata e Burgio per la provincia di  Agrigento; Gangi e Misilmeri per la provincia Palermo; Piazza Armerina per la provincia di Enna; Sant’Alfio per la provincia di Catania e Modica per la provincia di Ragusa.  
 Nel redigere il nuovo elenco, l’assessore Di Mauro ha spiegato che “è stata data una corsia preferenziale agli esercizi commerciali di quei comuni che per loro prerogativa hanno un flusso turistico e capacità ricettiva tali da risultare, più di altri,  luogo d’attrazione.  In questo periodo così difficile, potranno avvalersi del beneficio e dell’opportunità di orari d’apertura particolari nei domenicali e festivi”, così come prevede la legge 28.
 I comuni interessati saranno tenuti a inviare al dipartimento competente, ogni due anni, una relazione dettagliata per la verifica degli effetti economici e commerciali prodotti dallo stesso riconoscimento.

Leave a Response