Sicilia. Agrumicoltura, in arrivo 55 milioni di uero

Cambia il metodo di assegnazione dei finanziamenti comunitari per il comparto agrumicolo. Non più il solo aiuto alla trasformazione, ma un contributo anche alla produzione. Con il completamento della ricognizione sulle superfici, da parte dell’l’Agenzia per le erogazioni in agricoltura, ottiene il via libera il decreto del ministro delle Politiche agricole e forestali del 21 dicembre scorso, per l’attuazione della riforma della Pac, la politica agricola comune, nel settore degli agrumi. Un meccanismo diverso di calcolo che avvantaggia la Sicilia a cui andrà una quota di 55 milioni di euro.
Fra qualche giorno, i produttori inizieranno a ricevere, da parte dell’Agenzia per le erogazioni in agricoltura, la comunicazione dei premi, che verranno liquidati entro fine anno. Le aziende interessate al premio per la produzione sono oltre 13.460, con una superficie ammessa a contributo di 25.098 ettari. A tutti questi andrà un contributo di 643,62 euro per ogni ettaro. Le aziende interessate dal contributo per la trasformazione sono, invece, 9.947, alle quali verrà assegnato un premio di 1.374,86 euro per ognuno dei 28.687 ettari ammessi.
Il nuovo meccanismo “premia” anche quei produttori che, nel passato, non avevano hanno ottenuto finanziamenti perché non beneficiavano dell’aiuto alla trasformazione.  Una boccata d’ossigeno soprattutto per i produttori del versante ionico della provincia di Messina, che da anni ormai sono sull’orlo della crisi.

Leave a Response