Messina. Il rettore chiede una ispezione ministeriale

MESSINA – Il Rettore, prof. Francesco Tomasello, ha inviato al ministro dell’Istruzione dell’ Università e della Ricerca, Mariastella Gelmini, una lettera con la quale chiede un’ispezione ministeriale all’Università degli Studi di Messina per il periodo 1998-2008.
Questo il testo della lettera:

“Illustre Signor Ministro,

   nel corso di una riunione della comunità accademica di questa Università, molto partecipata, convocata a seguito della iniziativa di un gruppo parlamentare e di notizie di stampa deformate, ho dichiarato l’intendimento di chiedere alla S.V. di valutare l’opportunità di disporre una ispezione Ministeriale all’Università degli Studi di Messina per il periodo 1998-2008.
    L’esame degli atti di governo relativi ad un periodo così ampio appare necessario, nonostante io abbia assunto l’ufficio di Rettore nell’anno 2004. Infatti, le emergenze amministrative e finanziarie e le criticità delle procedure e dei comportamenti istituzionali che ho trovato al momento del mio insediamento hanno le loro precise radici nel periodo precedente. Solo una analisi attenta e puntuale di questi atti consentirà di apprezzare la efficacia degli interventi avviati sin dal mio insediamento.
    Nell’ambito della attuazione delle procedure di trasparenza questa mia istanza appare perfettamente naturale e conferma il desiderio di questo Ateneo di essere valutato per i risultati e i dati reali che riesce ad esprimere.
    Ed è per questo motivo che mi permetto – conclude il rettore Tomasello –  di allegare alla presente nota la relazione sugli obiettivi conseguiti in questi quattro anni e le prospettive coerenti con il manifesto ”La scelta dell’autoriforma“, già trasmesso alla S.V.”

 

Leave a Response