S. Alessio. Salvati 4 catanesi bloccati su un dirupo

S. ALESSIO SICULO – Brutta avventura per quattro giovani catanesi che sono stati tratti in salvo questa mattina a Capo S. Alessio dai vigili del fuoco intervenuti con un elicottero. Il gruppetto era rimasto intrappolato sul pendio della collina che si allunga sotto il castello Mauro e che si affaccia a strapiombo sul mare. Ci sono volute oltre cinque ore di lavoro per raggiungere i malcapitati. L’elicottero proveniente dalla base di Catania ha più volte sorvolato la zona per poi consentire, una volta trovata in aria una posizione ottimale, ad alcuni vigili del fuoco di calarsi sulla parete scoscesa. Una volta raggiunti, tre dei ragazzi sono stati aiutati a risalire la collina, mentre il quarto, rimasto ferito lievemente al torace con conseguenti problemi respiratori, è stato imbracato con una fune legata all’elicottero e trasportato fin sulla strada statale dove una ambulanza lo ha trasferito all’ospedale di Taormjna per essere sottoposto ad accertamenti clinici. L’allarme è scattato questa mattina alle 6 quando uno dei ragazzi ha chiesto aiuto con un telefonino alla centrale del 112 dei carabinieri, che hanno immediatamente avvisato i vigili del fuoco. Non si sa bene come i giovani siano finiti sulla parete. Pare che erano impegnati a pescare dalla spiaggia quando il mare si è improvvisamente ingrossato e per trovare riparo hanno risalito la collinetta. Poi, probabilmente, hanno avuto delle difficoltà nel proseguire e presi dal panico, hanno preferito desistere. Non viene comunque esclusa l’ipotesi che i quattro giovani catanesi avessero l’intenzione di raggiungere il castello (di proprietà del sindaco di Letojanni Gianni Mauro) avventurandosi su un ripido sentiero.

Leave a Response