Il presidente Napolitano a giugno in visita a Taormina

Giuseppe Monaco

TAORMINA- Il presidente della Repubblica, Giorgio Napoletano, presenzierà alla cerimonia per la consegna del Premio dell’Unione Europea per il Patrimonio Culturale che si svolgerà al Teatro Antico di Taormina dal 2 al 5 giugno del prossimo anno. La manifestazione è coordinata da Europa Nostra che, attraverso le sue varie attività, intende sottolineare l’importanza del patrimonio culturale come componente dell’identità europea e come contributo al rafforzamento del senso di cittadinanza europea.  “Per quanto riguarda l’organizzazione logistica sono in corso i lavori per far definire il programma nel migliore dei modi. Un incarico che ha tutto il sapore di un riconoscimento e che vogliamo sfruttare anche per mettere in evidenza, in campo internazionale, il nostro territorio, ricco di bellezze naturali, monumenti, riserve, cultura”. E’ quanto sostiene Mario Bolognari, presidente del Distretto Taormina-Etna che è stato incaricato di organizzare praticamente la manifestazione che poterà nel comprensorio taorminese alcune centinaia di delegati di Europa Nostra. “Si tratta, nella stragrande maggioranza –dice Bolognari- di personaggi di grande rilievo in campo europeo. Attesi studiosi, politici, artisti”. Tutti impegnati nella salvaguardia del patrimonio culturale del vecchio continente. I dirigenti della Federazione sono in questi giorni a Taormina per mettere a punto i particolari della manifestazione il cui programma comprenderà una serie di  visite guidate nel territorio del Distretto. “Ai delegati –continua Bolognari- stiamo mostrando le realtà che più di altre caratterizzano la nostra zona. Stiamo puntando, ovviamente, sull’Etna, su Savoca e su alcuni particolari della Valle dell’Alcantara. Comunque –aggiunge- stiamo valutando le richieste che ci pervengono per definire un programma che possa soddisfare gli organizzatori e soprattutto gli ospiti di novembre e che coinvolga il maggior numero delle realtà delle province di Messina, Catania ed Enna inserite nel nostro Distretto”.   Il Premio UE per il Patrimonio Culturale è conosciuto come un prestigioso riconoscimento, realizzato come parte del Programma Cultura dell’Unione Europa che, ogni anno, intende premiare l’eccellenza nell’ambito del patrimonio culturale europeo. E’ suddiviso nelle seguenti categorie: conservazione, ricerca, azioni specifiche, istruzione, formazione e sensibilizzazione del pubblico. Le fasi di segnalazione selezione sono scattate lo scorso primo ottobre. Europa Nostra rappresenta 220 organizzazioni non governative.  Europa Nostra è conosciuta come la “voce” di un grande movimento della società civile europea attivo nel campo della tutela del patrimonio verso gli enti internazionali interessati, in particolare l’Unione Europea, il Consiglio d’Europa e l’UNESCO. Ha la missione di rendere il pubblico piú consapevole dell’importanza del patrimonio e dei suoi meriti, e di farne una priorità per le politiche pubbliche, sia a livello europeo che nazionale. I suoi obbiettivi specifici sono la promozione, a livello europeo, di un elevato standard di qualità nel campo della preservazione del patrimonio, dell’architettura, e della pianificazione urbana e rurale, come pure la difesa di uno sviluppo sostenibile ed equilibrato dell’ambiente urbano e rurale, edilizio e naturale. La Federazione sostiene campagne nazionali ed internazionali per la preservazione e la salvaguardia del patrimonio Europeo in pericolo. Incoraggia iniziative esemplari a favore della protezione e della valorizzazione del patrimonio culturale con il riconoscimento di realizzazioni eccellenti, in particolare tramite la gestione del Premio dell’Unione Europea per il patrimonio culturale.

Leave a Response