Savoca. Disservizi alle poste, sindaco diffida

SAVOCA – Il sindaco di Savoca, Nino Bartolotta, ha inoltrato una nota di diffida alla direzione regionale della Telecom e di Poste Italiane. Il disservizio, riguarda ancora una volta l’ufficio postale della frazione Rina di Savoca che oltre ad essere fruibile  allo stato attuale solo a giorni alterni, da parecchi mesi fa registrare frequenti disservizi alla strumentazione tecnica in dotazione e alla relativa linea di collegamento internet, indispensabile per l’effettuazione delle più elementari operazioni richieste dall’utenza. L’ufficio di Rina, infatti,  essendo subordinato alla sede centrale di Savoca, ha bisogno di una linea di collegamento veloce con l’Ufficio centrale  per snellire la gestione di tutte le operazioni. La Telecom e Poste Italiane più volte sollecitate, hanno fatto sapere che nelle frazioni a valle, Rina compresa, pur essendo presente una nuova linea in grado di garantire il collegamento Adsl per la totalità dell’utenza, questa non può ancora entrare in funzione per problemi tecnici non imputabili al territorio savocese. Il problema sarebbe riconducibile ai lavori di collegamento della linea telecom savocese con la rete di Sant’Alessio Siculo, per i quali si rendono necessari le autorizzazioni per l’attraversamento del ponte di collegamento tra il Comune di Santa Teresa di Riva e di Sant’Alessio Siculo, di proprietà dell’Anas. I motivi del ritardo sul rilascio delle autorizzazioni, sarebbero riconducibili ai lavori di consolidamento programmati dall’Anas e che interesserebbero l’intera struttura di attraversamento carrabile del torrente Agrò.
“Abbiamo atteso per alcuni mesi – ha dichiarato il sindaco – ma dal momento che  e Poste Italiane  non lasciano intravedere alcuna soluzione, siamo costretti ad agire in maniera forte al fine di tutelare e rivendicare un servizio di fondamentale importanza per il nostro territorio e in modo particolare per l’utenza anziana delle frazioni a valle di Savoca. Ho già comunicato al dott. Donato, responsabile provinciale di Poste italiane – prosegue il primo cittadino – la disponibilità del Comune di agire al fine di reperire e volturare a favore di Poste Italiane una linea di connessione Adsl già attiva presso l’utenza residente nelle frazioni a valle di Savoca; adesso – conclude Bartolotta – attendiamo il riscontro di Poste Italiane sulla fattibilità tecnica della proposta,  poi valuteremo l’ipotesi di ricorrere alle vie legali per interruzione di pubblico servizio”. 

Leave a Response