Evadono dai domiciliari, due in manette

ROCCALUMERA – I carabinieri della Compagnia Messina Sud hanno arrestato due persone per evasione dagli arresti domiciliari. A finire in manette  Antonino Ripano, nato a Fiumedinisi, 59 anni, ma residente a Roccalumera e Nunzio Fenghi, nato a Messina, 44 anni. Entrambi, in due momenti distinti della giornata di ieri, sono stati arrestati perché sorpresi all’esterno delle proprie abitazioni dove erano ristretti in regime di arresti domiciliari.
In particolare Ripano, passeggiando tranquillamente per le vie di Roccalumera, credeva di eludere il controllo dei carabinieri della locale stazione in considerazione dell’ora tarda. Alle contestazioni mosse dai militari dell’Arma, al comando del maresciallo Santo Arcidiacono, circa l’ingiustificata assenza dalla propria abitazione, lo stesso riferiva di essersene allontanato per via del caldo insopportabile. Questa mattina la richiesta di patteggiamento avanzata dal difensore di Antonino Ripano è stata respinta dal giudice, dott.ssa Marino, che ne ha disposto il trasferimento al carcere di Messina-Gazzi. L’altro arrestao, Nunzio Fenghi, invece, aveva pensato di portare a passeggio per le vie del capoluogo peloritano, ed in particolare del rione Aldisio, il proprio cane, ma riconosciuto dai militari dell’Arma è stato immediatamente fermato e arrestato.

Leave a Response