Taormina, città d’arte e di mostre

TAORMINA – Questa sera a Taormina saranno inaugurate tre mostre realizzate da Taormina Arte in collaborazione con il comune di Taormina: alla Chiesa di San Francesco di Paola “Ladro di sguardi” mostra dedicata a Stanley Kubrick regista newyorkese che nel 1971 firmò la regia di Arancia meccanica; Chiesa del Carmine “Uno sguardo dal set” mostra fotografica dedicata a Giuseppe Tornatore; Palazzo Corvaja “”Percorsi d’opera”, costumi originali delle più importanti  produzioni operistiche del Teatro di Messina. Le mostre rimarranno aperte sino al 28 settembre tutti i giorni dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 17.30 alle 21.30 (lunedì chiuso). “Ladro di sguardi” raccoglie tutte le fotografie scattate dal 1945 al 1950 da Kubrick che in quegli anni lavorava appunto per la nota rivista Look come fotografo. Sono immagini di bambini allo stadio; pazienti in anticamera di un dentista; passanti senza nome sorpresi su un marciapiede; visitatori osservati per singolare rivincita da una scimmia prigioniera dietro le sbarre d’uno zoo. Ne risulta ribadito lo stereotipo del fotografo come spia, scippatore, cecchino; con in più, nel caso in questione, un’urgenza al racconto visivo precocemente segnata da un filo di crudeltà. Da lì a pochi anni quel  Stanley Kubrick  diventa uno dei  registi più apprezzati del mondo.
Sguardi di donne, di uomini, di bambini, sguardi di un regista dal set dei suoi film. Scatti d’autore per la mostra “Uno sguardo dal set”, un ’omaggio che Taormina Arte vuole fare al grande regista siciliano Giuseppe Tornatore.  La mostra racconta il percorso artistico del regista attraverso degli scatti rubati sui set ai protagonisti dei suoi film:  Monica Bellocci, Marcello Mastroianni, Philippe Noiret, Sergio Castelletto, Gerard Depardieu, Roman Polanski, Michele Placido e Tim Roth. Ma anche tante facce del sud: Tano Cimarosa, Leopoldo Trieste, Leo Gullotta e i ragazzi Totò Cascio e Giuseppe Sulfaro. Un ultima parte è dedicata proprio agli splendidi angoli di Sicilia che  Tornatore sa rendere magici. La mostra dedicata a Tornatore, proprio come uno dei suoi grandi film, torna a grandissima richiesta in quanto era stata inaugurata lo scorso anno al Taormina Filmfest in occasione della prima retrospettiva dedicata al regista siciliano già vincitore di un premio Oscar con “Nuovo cinema paradiso”.
Infine, un’esposizione emozionante di circa 50 costumi originali di scena delle più importanti produzioni operistiche dell’ E.A.R. Teatro di Messina che ha allestito questa mostra insieme a Taormina Arte. Costumi indossati dagli interpreti principali delle seguenti opere andate in scena dal 1996 ad oggi: Butterfly, Così fan tutte, Il Barbiere di Siviglia, Don Giovanni, Pagliacci. Costumi creati dai maggiori costumisti degli ultimi 20 anni: Angela Buscami, Maurizio Millenotti, Pasquale Grossi, Giovanna Buzzi, Cristina Taraborelli.

Leave a Response