Assemblea regionale, Odg sul casinò di Taormina

TAORMINA – “La mancata emanazione di un provvedimento che includa la possibilità di apertura del casinò a Taormina proprio mentre trapela la notizia dell’eventualità di promulgazione di una legge che  consentirà all’Expò 2015 di  Milano  di avere una casa da gioco, è da considerarsi l’ennesimo atto discriminatorio nei confronti della Sicilia”. L’on. Giuseppe Picciolo (Pd) firma un ordine del giorno e investe della questione il Governo Regionale. “Taormina è pronta ad ospitare  un attrattiva turistica in grado di diversificare l’offerta. Un’opportunità di valorizzare il territorio, incrementare il turismo e creare nuovi posti di lavoro.  – sottolinea  il parlamentare regionale –  Per questo il Presidente della Regione ha il dovere di sollecitare una norma che modifichi con la massima celerità procedurale il quadro normativo nazionale, consentendo   alla Sicilia di avere una sede per la casa da gioco.  Del resto – conclude Picciolo – sono state già presentate sette proposte di legge  per l’istituzione di nuovi casinò sul territorio italiano, mentre la vicinanza della casa da gioco di Malta facilmente raggiungibile in breve tempo dalla Sicilia, non fa altro che rendere incomprensibile l’esclusione dell’intero mezzogiorno”.

Leave a Response