TaoArte: annullato balletto ‘Il lago dei cigni’

TAORMINA – Taormina Arte perde un altro pezzo. E’ stato, infatti, comunicato che, al posto del balletto “Il lago dei cigni”, il 10 agost, al Teatro Antico, sarà replicata l’opera lirica di Giacomo Puccini, la cui prima andrà in scena giorno 8 agosto.
La notizia è di quelle che, sicuramente, faranno piacere ai melomani ed a quanti ritengono che il Teatro Antico di Taormina, alla stessa maniera dell’Arena di Verona, è uno dei siti più adatti a questo tipo di spettacoli. Lo avevano “capito” anche i direttori artistici di TaoArte che, sempre per la stagione 2008 avevano previsto (e pubblicizzato) uno dei capolavori della lirica, “Aida” di Verdi. Appuntamento cancellato per mancanza di fondi. Resteranno interdetti, invece, quanti aspettavano di poter partecipare ad un vero e proprio evento: il debutto al Teatro Antico del capolavoro della danza classica vale a dire “Il lago dei cigni” di Petr II’c Cajkovskij. Per interpretare la grande opera era stato ingaggiato il Balletto di Mosca diretto da Erik Melikov. Prevista l’esibizione di alcune delle etoil della compagnia di danza moscovita come Ivanova Nadejda e Chumakova Anastasia.
Nella nota stampa di TaorminArte non è stato specificato il perché del taglio del balletto russo e della replica di Tosca. Anche in questo caso, pare siano sopravvenuti problemi economici. Un dato che, se confermato, dimostrerebbe che il finanziamento regionale di TaorminArte è insufficiente per assicurare un “programma evento”. Con il “Lago dei cigni”, sono, dunque, tre i tagli, dolorosi e non spiegati, del cartellone taorminese
Lo scorso 5 luglio, doveva prendere il via, al Teatro Antico, “Il ritorno di Dionisio”, un progetto artistico predisposto dal Teatro Massimo Bellini di Catania. “tre grandi eventi, sei serate di grande musica e di grande balletto”. Tutto bloccato. Eppure, la primavera scorsa, era stato annunciato, con gran clamore mediatico, un grande ed ambizioso piano di collaborazione tra Teatro Massimo Bellini di Catania, comune di Taormina e TaorminArte.  Antonio Fiumefreddo,  Soprintendente del Bellini, nel presentare il cartellone, aveva dichiarato: “Offriamo per la prima volta al pubblico siciliano e a quello internazionale un cartellone di danza d’enorme prestigio e di livello eccezionale e questo grazie ad una programmazione attenta, a risorse ad hoc destinate dal Ministero per i Beni Culturali e dall’Assessorato regionale BBCC, ma anche alla sperimentata capacità organizzativa e artistica del nostro Teatro. Questa prima edizione è l’apertura di un progetto ambizioso –precisava il soprintendente in una nota per la stampa- in cui occorrerà attivare un grande sforzo di comunicazione anche per annunciare il risveglio di una nuova primavera dello spettacolo musicale. Sviluppo da noi non significa industria, significa turismo e dunque è a questo che bisogna guardare, con grandi eventi di richiamo”.
Intanto, prende il via  la sezione Teatro di Taormina Arte con uno dei capolavori di William Shakespeare: “Antonio e Cleopatra” (replica domani 18 luglio) al Palazzo dei Congressi. La regia è curata da Francesco Branchetti che ne è anche il protagonista insieme a Isabella Giannone. Tra gli interpreti inoltre Vincenzo Schirru, Riccardo Leonelli, Alessandro Scarcella, Paolo Ricci, Paola Surace, Aurora Mascheretti, Maurizio Pulina, Filippo De Toro, Alberto Ciarafoni e Simone Lambertini. Le musiche sono firmate da Pino Cangialosi. Novità assoluta le sculture sceniche di Stefano Pierotti. I costumi di Alessandro Lorenzini e le scene di Raffaella Mutani.
Grande attesa poi a per l’arrivo di Alessandro Preziosi che sarà Amleto il 19 e 20 luglio al Teatro Antico. Nel cast inoltre Carla Cassola, Silvio Orlando e Franco Branciaroli.

 

Leave a Response