Sciopero al Policlinico, sindacati soddisfatti

Oggi si è tenuto lo sciopero di tutto il personale del Policlinico per protestare contro il mancato rispetto dei livelli minimi assistenziali (Lea), che comporta grandi disagi per l’utenza e i dipendenti, quest’ultimi costretti a turni di lavoro gravosi. Ciò peraltro è testimoniato dai continui trasferimenti temporanei di personale infermieristico e socio-sanitario operati dalla direzione sanitaria. Lo sciopero per le scriventi organizzazioni sindacali è pienamente riuscito, anche se in molte strutture il personale, pur aderendo alla giornata di protesta, ha dovuto responsabilmente rimanere in servizio per garantire i servizi essenziali e le emergenze. Dopo una manifestazione di protesta presso il padiglione dell’amministrazione, si è svolto un incontro con il direttore sanitario, al quale è stato rappresentato ancora una volta lo stato di grave disagio del personale infermieristico, socio-sanitario e medico per il mancato rispetto dei Lea. Il direttore sanitario ha preso atto delle rimostranze avanzate dalle Organizzazioni Sindacali e ha comunicato che si sta procedendo rapidamente alla definizione della graduatoria degli infermieri e che nelle more si è proceduto ad inviare 50 telegrammi per l’assunzione a tempo determinato  sempre di infermieri dalla vigente graduatoria, comunque insufficienti per fare fronte alle carenze evidenziate. Le Organizzazioni Sindacali inoltre hanno espresso la loro soddisfazione per l’autorizzazione data dall’Assessorato alla Sanità alla stabilizzazione del personale precario non dirigenziale del Policlinico di Messina e chiesto che si proceda rapidamente alla pubblicazione dei relativi bandi. Le Organizzazioni Sindacali esprimono vivo stupore per le dichiarazioni apparse sulla stampa da parte del sindacato NURSIND, che non ha ritenuto di aderire allo sciopero che riguardava anche gli infermieri. Infine le Organizzazioni Sindacali, ritenendo ancora insoddisfacenti le risposte date a tutt’oggi da parte dell’Amministrazione, mantengono lo stato di agitazione di tutto il personale del Policlinico.

Leave a Response