Tappa taorminese per il ministro Ronchi

TAORMINA – Il candidato a sindaco, Carmelo Briguglio ha incassato un’altra promessa. Dopo quella per il casinò ed il otenziamento dei servizi di sicurezza, ha avuto il consenso per un Ufficio Europa. “Si, certo, l’idea di formare a Taormina un Ufficio Europa è sicuramente da seguire, accettare, sponsorizzare e da realizzare in tempi brevissimi. Io sarò, per questo ma anche per altre iniziative, accanto al sindaco di Taormina, vale a dire a Carmelo Briguglio, alla sua squadra e, soprattutto, a questa meravigliosa città. Una città che merita attenzione perché rappresenta un punto di riferimento non solo per la Sicilia e non solo per le politiche turistiche”. Lo ha detto il ministro per le politiche europee, Andrea Ronchi nel corso di una manifestazione elettorale organizzata per sponsorizzare il candidato sindaco della coalizione di centro destra. Dopo La Russa, Ronchi è il secondo ministro che viene a Taormina per tirare la volata a Briguglio. Il suo intervento è stato appassionato. Ha parlato da amico di partito, da compagno di battaglie politiche. “Sono qui perché –ha detto- sono con vinto che Briguglio è l’uomo giusto per fare in modo che Taormina partecipi all’attuazione di una politica nuova che punti a rilanciare la Sicilia, il sud.”
Briguglio, quindi, continua ad incassare consensi da esponenti del suo partito che, a seguito dei risultati delle ultime politiche sono diventati esponenti di primo piano del governo nazionale. Ma non è finita: domani, domenica, saranno in piazza il ministro per le politiche giovanili, Giorgia Meloni, ed il sottosegretario allo sviluppo economico Adolfo Urso. “Ai ministri, agli assessori regionali –ha spiegato Briguglio- non ho chiesto di essere a Taormina solo in occasione della campagna elettorale, per fare passerella. Chiedo loro vengano a trovarci anche in futuro per lanciare iniziative, per avviare piani operativi, per varare progetti. Con loro, organizzeremo incontri con la gente, con gli operatori. Dalle esperienze di questi giorni –ha continuato- ho raccolto spunti che serviranno per fare delle piazze e dei palazzi taorminesi una grande agorà, un luogo nel quale discutere e confrontarsi”.
Ronchi sul palco di piazza IX Aprile non era solo. Lo hanno accompagnato l’onorevole Fabio Granata, componente della Commissione cultura della Camera e Luigi Ragno.
Per il ministro, creare a Taormina un Ufficio Europa vuole dire: “Avviare tutte le strategie possibili per intercettare e portare a Taormina quei finanziamenti dell’UE che possono servire per realizzare infrastrutture, laboratori di ricerca, per ospitare istituti per le politiche comunitarie.”  “Taormina –ha precisato Briguglio- ha tutte le caratteristiche per proporsi come sede di laboratori e di istituti perché ha un grande passato, è al centro del Mediterraneo ed ora anche un progetto che punta in alto”. “Anche dall’Ue –ha detto Ronchi- passa la strada per la realizzazione nel comprensorio di Taormina di un porto turistico ecosostenibile”.

Leave a Response