Taormina, Orchestra a plettro in Campania

TAORMINA – Hanno riscosso particolare successo i musicisti dell’Orchestra a plettro Città di Taormina che si sono esibiti a Caserta in occasione della manifestazione intitolata “Spulcinellando fra le corde“, organizzata dalla locale associazione Culturale MusicArte in collaborazione con il Comune della città campana. Nel teatro comunale di Caserta si è esibito l’ensemble dell’orchestra taorminese che, nella regione nella quale mandolini e chitarre rappresentano un pezzo importante ed universalmente riconosciuto e conosciuto della tradizione locale, ha saputo raccogliere convinti applausi e consensi. Facevano parte della formazione Adriana Pino, Rosamaria Mendolia, Valentina Ragonese, Simona Brancato, Elisabetta Monaco e Marcantonio Privitera che hanno proposto brani della tradizione musicale siciliana e aree tratte da opere liriche. Ne è venuto fuori un concerto equilibrato anche perché ricco di spunti tratti da composizioni dai connotati folkloristici e di brani tra i più famosi del repertorio operistico.
La manifestazione di Caserta, attraverso percorsi didattici e occasioni di spettacolo, ha offerto approcci diversificati. Il pubblico è stato guidato alla scoperta alla rivisitazione dell’affascinante mondo degli strumenti a corda: mandolini, chitarre, mandole. Strumento non solo realizzati dai liutai italiani ma anche provenienti da altri Paesi.  Al magico mondo degli strumenti musicali hanno fatto da corollario alcune opere dedicate a Pulcinella: un racconto magico, per immagini e suoni, che è servito a presentare le origini dell’antica maschera campana e del sistema di simboli e significati di cui essa è impregnata.
In questo contesto l’Orchestra a Plettro di Taormina ha saputo trovare una sua collocazione che è stata salutata positivamente dal pubblico campano e dai turisti stranieri che hanno seguito la manifestazione.

Leave a Response