Nubifragio nella jonica con pioggia e grandine

La pioggia battente di questa mattina ha creato un po’ di apprensione tra gli abitanti della riviera jonica tra Messina e Taormina, nella cui mente è ancora fresco il ricordo dell’alluvione dello scorso 25 ottobre. Solo qualche disagio a Messina, dove per un black-out, alle 13, sono andati in tilt i semafori creando notevoli disagi in particolare nella zona nord, all’altezza del viale Boccetta, i cui incroci sono rimasti a lungo paralizzati. Nessuna segnalazione di rilievo lungo i centri del versante jonico e dai centri collinari raggiungibili da strade provinciali spesso impraticabili, alle prime piogge, in seguito a frane e smottamenti. L’abbondante acqua caduta nel corso della mattinata e fino a mezzogiorno è stata bene assorbita. Un giro di perlustrazione dall’alto Savoca, fino a Fiumedinisi, è stato effettuato dagli uomini del Corpo forestale del distaccamento di Savoca, al comando del Commissario superiore Concetto Scarcella. Nessuna traccia di frane, smottamenti o terriccio. Nel corso dei rovesci temporaleschi in diversi centri del comprensorio è andata via la corrente elettrica, ma fortunatamente solo per pochi minuti. In serata le condizioni meteo sono migliorate.

Leave a Response