Unione dei Comuni, il Consiglio sarà “dimezzato”

Si insedierà lunedì prossimo la Commissione Statuto dell’Unione dei Comuni delle Valli Joniche dei Peloritani per modificare la “Carta” dell’Ente che comprende 18 Comuni che vanno da Scaletta Zanclea a S. Alessio Siculo. Due gli argomenti principali da affrontare: la riduzione del numero dei consiglieri dell’Unione, da 54 ad un massimo di 36 e il prolungamento del mandato del presidente e della Giunta, da sei mesi ad almeno un anno. L’obiettivo è di rendere meno farraginosi i lavori dell’assemblea e garantire una migliore  programmazione delle attività dell’esecutivo. Sono sei i componenti della Commissione: Pablo Spadaro e Fabio Palella (S. Teresa di Riva), Giuseppe Bartorilla e Nino Lo Monaco (S. Alessio Siculo), Giacomo D’Arrigo (Nizza di Sicilia) e Salvatore Muscolino (Antillo). I lavori, fissati per sabato alle 18 nell’aula consiliare del Comune di S. Teresa, saranno presieduti dal presidente del Coniglio dell’Unione, Nino Muscarello. Una volta passate in Commissione, le modifiche allo Statuto dovranno essere approvate dai Consigli comunali dei 18 centri membri dell’Unione. Quindi si dovrà procedere materialmente alla riduzione dei consiglieri. Due anziché tre come è accaduto sino ad ora.

Leave a Response