Furci. Elezioni, le squadre di Balletta e Parisi

FURCI SICULO – Il 15 giugno è ancora lontano ma, a Furci Siculo, già si respira aria di campagna elettorale a pieni polmoni. E i colpi di scena non mancano. I candidati alla carica di primo cittadino sono due medici, Bruno Parisi e Mario Balletta, attuale vicesindaco. Il paese è spaccato, anche per strascichi che si trasinano dalla precedente tornata. Parisi ha proposto un piano di “riappacificazione” al sindaco uscente Sebastiano Foti, non più ricandidabile alla carica di primo cittadino. Prevede il ritiro di Balletta e dello stesso Parisi e la candidatura alla poltrona più ambita del Palazzo di una persona in grado di ridare serenità al paese. Un’ipotesi a dir  poco remota. Intanto si cominciano a delineare le squadre e circolano le prime conferme. La compagine che fa capo a Mario Balletta è quasi pronta, mancano solo un paio di nomi. A capeggiare la lista sarà il sindaco uscente Sebastiano Foti, destinato alla presidenza del Consiglio in caso di vittoria. I riconfermati: Tino Vinci, Bruno Di Bella (attuale presidente del consesso), Simone Panteoro (Fi area D’Aquino), Carmelo Andronaco, Alessandro Niosi e Rosaria Ucchino. Faranno parte della lista due ex consiglieri di opposizione vicini all’on. Carmelo Briguglio (An) Carmelo Pugliatti e Beniamino Lo Giudice, quest’ultimo tra i papabili alla carica di vice sindaco. Si sta ancora trattando per un altro consigliere comunale uscente, Giuseppe Caminiti.  Certo, invece, l’ingresso del giovane Ivan Riganello al posto del padre Agatino. “Stiamo lavorando per chiudere il cerchio – ha dichiarato Balletta – e non abbiamo alcuna preclusione: puntiamo su giovani volenterosi o su persone d’esperienza cariche di entusiasmo”. Anche Parisi sta mettendo su il mosaico della lista, puzzle su puzzle. Ci sono già le prime conferme da parte dello stesso candidato a sindaco. Molti i giovani: Sarah Vita, Gianpaolo Briguglio, Simona Cordaro, Lucia Barbera e Matteo Francilia. Confermata anche la presenza in lista di Concetto Ralli e dell’ex assessore Nina Foti. Incerta la candidatura del consigliere di minoranza uscente Francesco Crinò e dell’eponente che dovrà rappresentare il gruppo che fa capo all’ex presidente della Provincia Sebastiano Coglitore. Il capolista potrebbe essere lo stesso Bruno Parisi. Intanto i tre “dissidenti” fuoriusciti da “Vivere Furci”, Giovanni Foti, Sandro Campione e Gianpaolo Briguglio in una nota hanno evidenziato “di non condividere la scelta del leader Salvatore Puccio di andare con Balletta. Noi – sottolineano i tre – eravamo e rimaniamo vicini alle posizioni e al programma di Parisi, attraverso il quale è possibile una svolta concreta in questo paese non solo a livello politico ma anche amministrativo”.

 

Leave a Response