”Carnevale sicuro”, denunce e controlli dei Cc

TAORMINA – Il comprensorio taorminese e la Valle dell’Alcantara in questo carnevale sono state al centro delle attenzioni dei carabinieri della Compagnia di taormina, che hanno svolto un ampio servizio straordinario di controllo del territorio con un obiettivo di vigilare sulle manifestazioni del Carnevale per garantire sicurezza. I militari dell’Arma hanno assicurato una presenza incessante dal 30 gennaio che si concluderà questa notte. L’attenzione dei carabinieri è stata focalizzata sui reati contro il patrimonio, i reati contro la persona e la sicurezza della circolazione stradale. I comuni del comprensorio ionico maggiormente interessati dal servizio straordinario di controllo dell’arma sono stati numerosi: Taormina e Giardini Naxos, Letojanni, Santa Teresa di Riva e Sant’alessio Siculo,  Francavilla di Sicilia, Gaggi e Graniti. La Compagnia carabinieri di Taormina ha impiegato quotidianamente oltre 60 militari e 20 mezzi, tra ‘’gazzelle’’, radiomobili, stazioni carabinieri e uomini in abiti civili del Nucleo operativo, tutti coordinati dalla Centrale operativa “112”, cui sono pervenute decine di richieste di intervento di  cittadini. A conclusione del servizio, i risultati conseguiti hanno portato a quattordici denunce in stato di libertà e a un arresto in flagranza di reato. I carabinieri della stazione di Graniti in un servizio di repressione dei fenomeni di furti in abitazione nel corso di una perquisizione a carico di tre soggetti di origine rumena hanno rinvenuto una serie di oggetti riconosciuti come provento di furto in abitazione: tra gli altri, un computer con tastiera, una macchina di caffè espresso, due decoder, vari telecomandi, una quarantina di posate da tavola. L’operazione ‘’Carnevale sicuro’’ è il frutto di una mirata e prolungata attività investigativa conseguente alle denunce presentate dai privati cittadini presso la stazione carabinieri. I militari della stazione di Letojanni e quelli di mongiuffi Melia, invece, hanno deferito in stato di libertà quattro persone perché sorprese, rispettivamente, alla guida di motociclo sottoposto a sequestro, in possesso di coltelli di genere vietato, alla guida di autovettura con patente contraffatta e nell’atto di danneggiare un terreno coltivato. I carabinieri della stazione di Santa Teresa di Riva, in collaborazione con quelli di Antillo, hanno denunziato all’autorità giudiziaria tre giovan Furci Siculo per detenzione  di piccoli quantitativi di eroina; deferivano inoltre una persona di Catania per trasporto non autorizzato d merce pericolosa ed un’altra di Antillo per violazioni edilizie. I carabinieri della stazione di Taormina deferivano alla Procura della Repubblica una persona di Taormina per inosservanza di obblighi imposti dall’autorità giudiziaria. Infine, i carabinieri della stazione di Francavilla di Sicilia e quelli  di Limina, nel corso di verifiche predisposte sulla corretta tenuta di armi da caccia e munizioni, deferivano in stato di libertà, complessivamente, quattro persone  residenti a Francavilla e Roccafiorita per omessa denuncia di armi e munizioni.   Grande attenzione da parte  dei carabinieri delle stazioni e del Nucleo radiomobile anche sui punti di afflusso di turisti, per la sicurezza sulle strade e la prevenzione dei cosiddetti reati predatori. sono stati effettuati, a tal proposito, decine di posti di controllo lungo le principali arterie di comunicazione, con particolari attenzione alle diramazioni autostradali; in tale settore sono stati eseguiti oltre 200 controlli con l’etilometro ed elevate decine di contravvenzioni, anche per il mancato uso del casco e delle cinture di sicurezza. La compagnia carabinieri di Taormina ha inoltre garantito, anche con l’apporto di numerose pattuglie delle dipendenti stazioni carabinieri, numerosi altri servizi.

Leave a Response