Por Sicilia, milioni di € nellla riviera jonica

Milioni di euro in arrivo nei Comuni jonici del Messinese, nel rispetto dell’ordine della graduatoria e della disponibilità finanziaria (complessivamente 5 milioni e 696mila euro), nell’ambito del Por Sicilia 2000-2006, misura 5.02. L’elenco delle proposte ammesse a finanziamento dalla commissione di valutazione è stato pubblicato sulla Gazzetta ufficiale contestualmente al decreto dell’assessorato regionale ai Lavori pubblici.
La somma più consistente, un milione e 125mila euro, andrà al Comune di Fiumedinisi per la scuola degli antichi mestieri e delle tradizioni popolari. L’opera, il cui importo complessivo ammonta a 2milioni e 120mila euro, è cofinanziata al 53,09% dall’ente locale.
Nizza ha chiesto e ottenuto un finanziamento di 865mila 525 euro per lavori di riqualificazione e sistemazione di marciapiedi pubblici di strade interne al fine di «ricucire sequenze di parchi urbani in un fluire continuo di percorsi verdi». L’importo complessivo dei lavori è di 961mila 694,47 euro. Il Comune dovrà coprire il 10% di cofinanziamento (96mila 169,45 euro).
Nella graduatoria delle opere finanziate vi è anche il progetto per la ristrutturazione del palazzo Raneri di Itala (Centro di documentazione dell’arte Bizantina e Normanna del distretto minerario di Itala-Alì-Fiumedinisi e del bacino del monte Scuderi). Per il restauro giungeranno 667mila 500 euro su 750mila. La rimanente parte, pari all’11%, sarà coperta dal Comune.
Alì ha ottenuto 678mila 300 euro per l’eliminazione delle barriere architettoniche nell’edificio polifunzionale destinato ad attività sociali per giovani disadattati, anziani e disabili (l’opera costerà complessivamente 714mila euro).
Il Comune di Furci ha ottenuto 270mila euro per la ristrutturazione della piazza che sorge nella frazione Grotte e dei sottostanti locali, a monte della chiesa dedicata alla Madonna di Lourdes.
L’ente locale dovrà integrare il finanziamento con una quota del 10% (30mila euro) sull’importo globale di 300mila euro.
Ad Antillo, infine, saranno eseguiti i lavori di adeguamento alle vigenti norme d’igiene e sicurezza nei locali adibiti a scuola musicale. Arriveranno 213mila 977,61 euro, il Comune ne aggiungerà 23mila 775 (il 10%) per raggiungere l’importo necessario per l’esecuzione dell’intervento.

Leave a Response