Alì T., “No alla soppressione della Guardia medica”

ALì TERME – È stata lanciata ieri, durante la conferenza stampa di presentazione del Comitato “Alì Terme nel Cuore”, l’iniziativa di raccolta firme contro la soppressione del presidio di guardia medica del Comune di Alì Terme. Unanime il coro dei componenti del Comitato: l’ iniziativa vuole rappresentare un momento di incontro e di comune sentire da parte di tutti i cittadini aliesi verso un problema di così rilevante importanza che tocca un diritto costituzionale fonamentale come «il diritto alla salute». “Non possiamo pagare la mala gestione degli ultimi vent’anni – sostengono i promotori della petizione – perpetrata dalla regione Sicilia a danno dei cittadini, una gestione sbagliata e clientelare che oggi costringe per esigenze di bilancio a tagliare servizi essenziali come i presidi di guardia medica nei piccoli comuni. Oltretutto il nostro è un comune a vocazione turistica è sembra irrazionale sopprimere il presidio con più chiamate di emergenza rispetto ai presidi siti nei comuni limitrofi. Noi – proseguono gli esponenti di Alì Terme nel cuore – non ci stiamo e presenteremo tutte le firme raccolte per far sentire la nostra voce e il nostro completo e totale dissenso ad una scelta tanto scellerata  che va a discapito delle fasce sociali più deboli”.

Leave a Response