Messina. Maltempo, 2 sciacalli arrestati a Giampilieri

MESSINA –  Due sciacalli in azione soo stati arrestati nel villaggio Giampilieri dai carabinieri.Con le manette ai polsi sono finiti Francesco Giunta, nato ad Alì Terme 29 anni fa ma residente a Messina, e Carlo Laganà, messinese di 33 anni, entrambi già noti alle forze dell’ordine. I due sono stati fermati a Giampilieri dai carabinieri della Compagna Messina sud mentre rubavano pezzi da un’auto danneggiata dal maltempo. Gente priva di scrupoli che in situazioni di emergenza tentano di ricavare profitto, una pratica purtroppo diffusa in situazioni del genere. Proprio per questo motivo, nei territori compresi tra Giampilieri, Scaletta Zanclea e Alì Terme, cioè quelli maggiormente colpiti dal maltempo degli ultimi giorni, i carabinieri delle locali stazioni, collaborati dai militari della Compagnia di Messina Sud, stanno effettuando particolari servizi preventivi, con l’impiego giornaliero di oltre 80 uomini. E ieri questi controlli hanno dato i primi frutti. Erano da poco trascorse le 17.30, quando una pattuglia di carabinieri impegnata nelle operazioni di soccorso alla popolazione del villaggio di Giampilieri, ha notato qualcosa che ha lasciato di stucco gli stessi militari dell’arma. Due giovani erano intenti a saccheggiare un’autovettura già danneggiata dall’alluvione di qualche giorno fa. L’audacia certo non è mancata ai due malviventi che, nonostante la forte presenza di carabinieri nella zona colpita dal maltempo, stavano asportando da una Opel Astra Station Wagon, di proprietà di un cittadino del luogo, parti meccaniche e di carrozzeria. I carabinieri della stazione di Giampilieri hanno immediatamente cercato di bloccare i due ladri che però, dividendosi, si sono dati alla fuga. Dopo un breve inseguimento, i due sono stati però fermati e ammanettati poche centinaia di metri più avanti. Per i due malviventi, messi a disposizione dell’autorità giudiziaria, l’accusa è di furto aggravato in concorso.

Leave a Response