S. Teresa. Medico del 118 da soccorritore a ostetrico

S. TERESA Di RIVA – Nel volgere di poche ore il dott. Francesco Galimi (nella foto) stimato medico del 118 di Santa Teresa di  Riva, si è dovuto cimentare nel duplice ruolo di soccorritore e ostetrico. L’avventura del professionista messinese è iniziata ieri sera intorno alle 22, quando è arrivata alla Centrale Operativa la richiesta di soccorso a un 17enne, rimasto vittima di un grave incidente autonomo. Il giovane scooterista era caduto rovinosamente a terra mentre percorreva la strada provinciale per Mandanici. Nella caduta il giovane ha riportato un forte trauma cranico e numerose escoriazioni che il medico ha prontamente curato. Subito dopo, il 17enne è stato trasportato al Policlinico di Messina. Neanche il tempo di rientrare al presidio santateresino, che il dott. Galimi e i suoi assistenti sono stati allertati per correre in aiuto di una 22enne residente in via Canditati a Santa Teresa di Riva, in procinto di partorire. La donna, assistita dal marito e dai familiari, attendeva sulle scale della propria abitazione l’arrivo dell’ambulanza, ma ormai il nascituro aveva già messo la testa fuori. Con sangue freddo e con la professionalità che impone la situazione il dott. Galimi e i suoi assistenti hanno dunque aiutato la donna a partorire. La bambina, alla quale è stato dato il nome di Benedetta, e la felicissima mamma sono state trasportate all’ospedale San Vincenzo di Taormina. Entrambe godono di ottima salute.

Leave a Response