Ballistreri: ”I costi della politica? Facile ridurli”

“Stiamo assistendo a un crescendo rossiniano di inutili giaculatorie, da parte di autorevoli leader del centrodestra ma anche di qualche esponente di primo piano del centrosinistra”.  Maurizio Ballistreri, capogruppo di Uniti per la Sicilia, è drastico quando sottolinea che “si continua a far demagogia parolaia, sull’abbattimento dei costi della politica, trascurando
qualunque azione fra quelle subito praticabili: per esempio – continua il deputato socialista all’Ars – perché non ha avuto alcun riscontro tecnico il disegno di legge presentato da Uniti per la Sicilia finalizzato alla riduzione a nove (9) di quelle che, allo stato sono delle vere macchine mangiasoldi, cioè gli Ato?”
“E sempre l’Ups – prosegue Ballistreri – in sede di Finanziaria, ha anche proposto l’eliminazione di una ridda di enti inutili, per sgravare la politica e i cittadini siciliani da tutta una serie di costi e di prebende…”
Dopo aver sottolineato che alcune proposte sono “semplicemente anticostituzionali o vanno contro lo
Statuto”, Ballistreri continua rimarcando che apprezza “…piuttosto, la posizione presa da Rita Borsellino, quando richiama alla trasparenza totale all’Ars che – conclude – dovrebbe innescare un processo virtuoso a cascata, in ogni ordine di ente locale come di qualsiasi
pubblico ufficio”.

 

Leave a Response