Fiumedinisi, è morto l’ex assessore Nunziato Cascio

FIUMEDINISI – E’ morto oggi alle 12,40 nel reparto di Rianimazione del Policlinico di Messina, dove si trovava ricoverato da  10 giorni in seguito ad un incidente stradale, l’ex assessore e dipendente del comune di Fiumedinisi Nunziato Cascio. Aveva 60 anni. A Fiumedinisi e nei paesi vicini ma anche a Messina, dove vantava numerosi clienti, era molto conosciuto oltre che per l’impegno d’amministratore comunale per la sua attività di gestore del ristorante ‘’Badessa’’, che poi aveva lasciato ai figli.  Cascio lo scorso 23 aprile era rimasto vittima di un incidente stradale lungo la Statale 114, all’altezza dell’abitato di Tremestieri, alla periferia sud di Messina. Si trovava a bordo di uno scooter che si era scontrato con un’auto alla cui guida si trovava una donna di Messina. Le condizioni dell’ex assessore apparvero subito gravi. Immediatamente soccorso, Nunziato Cascio venne trasportato al Policlinico dove è rimasto in Rianimazione in coma farmacologico fino a ieri quando è morto a causa di un arresto cardiaco. Domani il magistrato deciderà se sarà necessario eseguire o meno l’autopsia. Cascio, che per diversi anni fu impegnato in politica, era stato assessore comunale a Fiumedinisi fino allo scorso anno ma poi venne estromesso dalla Giunta per sopraggiunte incomprensioni con l’attuale sindaco, l’on. Cateno De Luca. Uomo generoso e disponibile, Cascio lascia un vuoto profondo nella comunità fiumedinisani e con lui se ne va uno spaccato di vita locale. In questo momento di grande dolore, giungano alla moglie Rosa Giardina e ai figli le nostre condoglianze.

Leave a Response