Taormina, siti archeologici a portata di… palmare

TAORMINA – Un intero territorio, con al centro Taormina, a partire dal prossimo giugno, potrà essere visitato tenendo conto delle indicazioni di un piccolo PC, portatile, capace di indicare la posizione dei vari siti e di “condurre per mano” i visitatori.  I computer, dei palmari georeferenziati (PDA) saranno presentati domani e domenica, a Palazzo dei Congressi di Taormina (14 e 15 aprile) nel corso di una manifestazione organizzata dal PIT 13.
Il progetto, che dopo un lungo periodo di elaborazione adesso è diventato realtà, è per molti aspetti, innovativo rispetto ad altri similari già attuati in altre località turistiche. Il PC di Taormina riconosce, indica (in varie lingue) i percorsi per raggiungerli e offre tutte le spiegazioni, sui singoli siti, del caso dell’intero comprensorio turistico di Taormina. I comuni interessati sono: Itala, Alì, Alì Terme, Scaletta, Fiumedinisi, Nizza di Sicilia, Pagliata, Roccalumera, Mandanici, Furci Siculo, Casalvecchio, Antillo, Savoca, S., Teresa di Riva, Limina, Forza D’Agrò, S. Alessio, Gallodoro, Castelmola, Letojanni, Giardini Naxos e Taormina.
“Il progetto – commenta l’assessore al Turismo di Taormina, Salvo Cilona – è stato elaborato per consentire ai turisti la migliore fruizione del nostro patrimonio artistico, archeologico, naturalistico, attraverso la più moderna e sofisticata tecnologia della comunicazione”.
Il palmare sarà operativo anche all’esterno dei singoli siti sia per inquadrare i reperti che deve illustrare nel contesto territoriale sia per guidare i visitatori nelle diverse tappe di un “magico itinerario” che comprende, tra l’altro, monumenti come il Teatro Antico di Taormina, il Museo archeologico di Giardini Naxos e quello del Medioevo di Castelmola, i castelli del Medioevo, le abbazie di Casalvecchio e Mandanici.
Il convegno che inizierà domani (14 aprile) è stato organizzato anche per discutere della necessità di: ”creare un sistema turistico integrato nel versante ionico della provincia di Messina. All’incontro parteciperanno, con il sindaco di Taormina Carmelantonio D’Agostino, amministratori dei vari comuni, esperti, manager.
Prevista, per domani mattina la partecipazione dell’assessore ai Beni Culturali della Regione onorevole Lino Leanza.

Leave a Response