Debiti Sanità Sicilia, Ballistreri: ‘Pigrizia politica’

“La riproposizione automatica del ddl e la sua approvazione da parte della maggioranza, per il ripianamento dei debiti della Sanità in Sicilia, appare frutto di pigrizia politica del governo”. Secco è il commento del capogruppo di Uniti per la Sicilia, Maurizio Ballisteri, che spiega così il senso della propria riflessione: “Infatti, invece di chiedere all’esecutivo nazionale di accedere ai benefici del decreto salvasanità, aprendo un negoziato di merito fondato sul rigore e sull’equità, il governo regionale preferisce la strada dell’aumento delle imposte nell’Isola (Irap) che colpirà a un tempo le famiglie
meno abbienti, i cittadini in genere e le imprese. Alla faccia della tanto declamata fiscalità di vantaggio!”
“Uniti per la Sicilia darà battaglia in Aula – annuncia l’esponente dello Sdi all’Ars – ribadendo che da parte dell’assessorato alla Sanità, per quanto riguarda i debiti delle Asl, improvvisamente emersi, bisognerà verificare eventuali responabilità dei manager”.

Leave a Response