Fiumedinisi, solidarietà ai coniugi aggrediti

FIUMEDINSI – I fiumedinisani, con una fiaccolata, hanno voluto esprimere solidarietà agli anziani coniugi Giuseppe Cannetti e Rosa Gugliotta, che venerdì scorso sono stati seviziati da tre malviventi e derubati di 7 mila euro. Il corteo è giunto nell’abitazione della coppia di pensionati che si trova nelle campagne di contrada Lumbolo con il sindaco Cateno De Luca, gli assessori, le autorità militari e il sacerdote Giuseppe La Speme, parroco di Fiumedinisi. De Luca ha abbracciato Rosa Gugliotta e Giuseppe Cannetti. Poi, in un breve discorso, ha sottolineato la necessità affrontare con maggiore determinazione il fenomeno criminoso che da qualche tempo sta interessando il paese ma anche quelli vicini. “Siamo più che determinati – ha sottolineato il sindaco De Luca – nel fronteggiare questa grave minaccia che colpisce soprattutto le persone più deboli. Atti criminali vergognosi, come quello di venerdì che ci ha toccati da vicino, sono lontanissimi dall’identità della comunità di Fiumedinisi, conosciuta e stimata ovunque per la sua rettitudine e ospitalità”. Per contrastare il crescente fenomeno delinqunziale, proprio in questi giorni il sindaco ha predisposto un protocollo d’intesa con l’Associazione europea di Polizia, una sorta di “poliziotti di quartiere”,  che troverà collocazione in un locale della nuova caserma dei carabinieri ed opererà prevalentemente durante le ore notturne con continui pattugliamenti sia all’interno del perimetro urbano che fuori.

Leave a Response