Taormina, guerra agli ”artistii di strada”

TAORMINA – Pittori e galleristi taorminesi contro artisti di strada ed espositori improvvisati. È questa la nuova emergenza con la quale si trova a confrontarsi l’amministrazione comunale alla quale si sono rivolti quanti, a vario titolo, a Taormina si occupano di arte pittorica. Reputano non ortodosso il fatto che in alcuni spazi pubblici, specie la centralissima piazza IX Aprile, siano diventati “sede stabile” per espositori sui generis. Non vedono di buon occhio nemmeno le mostre che si organizzano nel giardino di Palazzo Corvaja e negli spazi del Palazzo Duca di S. Stefano. Secondo i firmatari del documento notificato al sindaco, Carmelantonio D’Agostino, «a Taormina vengono venduti quadri in competizione con le gallerie d’arte».

Leave a Response