S. Teresa, le sorti di Lo Schiavo in mano a Bartolotta

S. TERESA DI RIVA – C’è attesa a S. Teresa di Riva per conoscere l’esito della riunione programmata per domani sera dall’Mpa. Nell’incontro si dovrà decidere se i consiglieri che si rifanno alle posizione dell’ex sindaco Nino Bartolotta e gli altri due aderenti all’Mpa sono disponibili a comporre una nuova maggioranza in sostegno del sindaco o se invece gli daranno il colpo di grazia politico con la firma della mozione di sfiducia. Al momento non si sa se l’orientamento dell’Mpa sia unitario o se, invece, ci sia un gruppo che vorrebbe andare con Lo Schiavo e un altro che vorrebbe subito la mozione di sfiducia. Fatto sta che la riunione di domani sera è vista da molti come una sorta di duello interno, tra Bartolotta e il deputato Cateno De Luca per l’affermazione della leadership nella zona. Certo non sembra facile per i bartolottiani fare marcia indietro rispetto alla posizione tenuta in questi due anni e andare a braccetto con Lo Schiavo così come non lo può essere neppure per Cateno De Luca, che da oltre un anno in ogni comizio non ha mai risparmiato a Carlo Lo Schiavo le critiche più feroci,chiedendogli a più riprese di dimettersi, dal momento che non aveva più una maggioranza in consiglio a sostenerlo. Visti dunque i precedenti come potrebbero le due facce dello stesso gruppo cambiare opinione e appoggiare Lo Schiavo? Una domanda che potrà avere una risposta solo domenica sera.

Leave a Response