Taormina. Danni maltempo, interviene l’on. Ballistreri

TAORMINA – “Quanto si è verificato, a causa del maltempo, nei giorni di Natale, è diventato motivo di un iniziativa politica che interessa il Parlamento ed il Governo regionale”. A farsi portavoce delle preoccupazioni e delle necessità di migliaia di residenti nel comprensorio di Taormina è stato l’onorevole Maurizio Ballistreri, dello Sdi, secondo il quale “Il territorio jonico ha bisogno di immediati interventi per riparare i danni, ma soprattutto di interventi preventivi di protezione civile”. Ballistreri, come reso noto in un comunicato stampa, ha “annunciato delle iniziative legislative”. Il lavoro di Ballistreri dovrebbe servire a mettere in evidenza una realtà che non può più essere affrontata con interventi tampone e con i fondi dei singoli comuni. “Appare più che legittima –spiega Ballistreri- la richiesta di proclamazione dello stato di calamità naturale avanzata dai sindaci di Taormina, Castelmola, Letojanni e Giardini Naxos.  Tutta l’area è stata sconvolta da 72 ore di pioggia torrenziale che ha provocato frane e smottamenti. Il mio gruppo politico –aggiunge- si adopererà nelle sedi competenti per azionare le procedure istituzionali necessarie”. Intanto i sindaci dei quattro Comuni hanno definito le procedure per la richiesta dello stato di calamità. “La pratica –spiega il primo cittadino di Taormina,  Carmelantonio D’Agostino- sarà corredata da tutta una serie di relazioni tecniche che dovranno servire per dimostrare e documentare i danni provocati dalla pioggia dei giorni scorsi”.  “Ho avuto la possibilità –ha spiegato l’assessore al Turismo, Salvo Cilona – di parlare con il presidente della Regione, Salvatore Cuffaro, che mi ha assicurato il pieno interessamento del governo”.

Leave a Response