Pagliara, bruciò il letto della convivente: condannato

PAGLIARA – Salvatore Golfo, il 41enne che la settimana scorsa ha bruciato il letto della sua convivente in un raptus di gelosia perchè la donna tardava a rientrare, è stato processato col rito abbreviato dal Tribunale di Messina e condannato dal presidente Katia Bagnato a un anno e quattro mesi di reclusione (pena sospesa). Subito dopo è stato scarcerato. Il Golfo, assistito dall’avv. Giovanni Sterrantino di S. Teresa di Riva, ha dichiarato che in un momento di rabbia ha dato fuoco al letto della sua convivente (che abita a Rocchenere, alla periferia di via Risorgimento) ma il suo intendimento era quello di danneggiare solo la coperta e non di dare alle fiamme all’appartamentodella donna. Il pm aveva chiesto la condanna di Golfo a due anni e mezzo di reclusione.

Leave a Response