Taormina, informatizzazione servizio Stato civile

TAORMINA  – A proposito di servizi informatici questo sembra proprio un momento magico per il Comune di Taormina. Nei giorni scorsi, ha lanciato il programma per l’informatizzazione dello Sportello Unico per le Imprese che dovrà seguire, in tempo reale, le pratiche dei 23 comuni del Comprensorio, ed il palmare, con sistema satellitare, da offrire ai turistici che intendono visitare i monumenti di Taormina e quelli dell’intero hinterland. Ora è la volta del servizio di Stato Civile.
Taormina  stata scelta, con altri 10 comuni italiane, come ”città pilota” per la sperimentazione del progetto di automazione degli archivi di stato civile messo a punto dal Ministero dell’Interno. Nel corso di una conferenza nazionale in programma per mercoledì 29 novembre al Viminale a Roma, i funzionari dello Stato Civile e del Servizi informatici e tecnologici di Palazzo dei Giurati riceveranno un software elaborato, per il Ministero, dall’Ancitel e dall’Università degli Studi Torvergata di Roma. Nei prossimi giorni, quindi, lo Stato Civile di Taormina opererà seguendo le procedure del programma ministeriale e parteciperà, insieme agli altri comuni coinvolti nel progetto, a testarlo. L’attività del Comune di Taormina verifica servirà per apportare al programma eventuali modifiche tecniche e modifiche, comprese quelle attualmente al vaglio del gabinetto de Ministero.
Alla conferenza di Roma saranno presenti autorità politiche ed alti funzionari di enti locali ai quali saranno presentati i risultati raggiunti anche grazie alla collaborazione dei comuni scelti come sede di sperimentazione.
Del gruppo, con Taormina, fanno parte Biella ,Catanzaro, Viterbo, Macerata, Sassari, Trapani, Milano, Pesaro e Favignana.

Leave a Response