Imprese ”fantasma” in provincia di Messina: 5 denunce

MESSINA – Amministravano imprese “fantasma”. Cinque imprenditori della provincia di Messina sono stati denunciati con l’accusa di truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche. I cinque erano riusciti ad ottenere per le aziende “fantasma” da loro amministrate, in base alla Legge 488 del ’92 per lo sviluppo imprenditoriale contributi per un totale di 885.834 euro.

I fondi sono stati recuperati dalla Guardia di finanza che indagava sugli illeciti perpetrati dai cinque imprenditori del messinese. Secondo gli investigatori infatti gli incentivi pubblici non non venivano impiegati per la crescita economica delle aziende ma “divenivano uno strumento necessario a risanarne le precarie situazioni finanziarie”.

Leave a Response