S. Teresa. Polo artigianale, rinvio in attesa del Prg

S. TERESA DI RIVA – L’approvazione di tre debiti fuori bilancio all’unanimità, una serie di rinvii ed un battibecco tra il capogruppo dell’opposizione Jhonny Crisafulli ed il segretario comunale, Maurizio Casale (finito comunque con una stretta di mano), hanno caratterizzato il Consiglio comunale di S.Teresa di Riva, che ha avuto luogo ieri sera. Una riunione protrattasi per circa tre ore e tutto sommato dai toni pacati considerate le scintille delle recenti assemblee. Il Consiglio ha deciso di rinviare l’istituzione delle Commissioni consiliari per consentire una modifica al regolamento comunale sulla proporzione dei rappresentanti di maggioranza e minoranza. Considerato che a S. Teresa al momento non esiste né maggioranza, né minoranza, si rende necessaria una modifica delle regole. A quanto pare l’intesa è stata raggiunta, bisogna solo formalizzarla. Rinviato anche il Piano di lottizzazione per la realizzazione del Polo artigianale. L’aula ha concordato sul fatto che sarebbe opportuno inserirle nel più ampio e congruo contesto del Piano regolatore generale. In merito al Prg, va ricordato che nei giorni scorsi la Regione ha inviato una diffida all’amministrazione comunale di S. Teresa di Riva per comprendere i motivi per cui l’iter dell’importante strumento urbanistico si è bloccato. Il sindaco, Carlo Lo Schiavo, per scongiurare il commissariamento, dovrà fornire una risposta entro il prossimo 18 novembre. L’ultimo rinvio, riguarda una variazione di Bilancio legata al finanziamento del Progetto Socrates concernente una serie di scambi culturali tra varie scuole.

Leave a Response