IV Novembre, il ricordo dei Caduti di tutte le guerre

 Un momento di comunità, quella religiosa e quella civile, per ricordare i Caduti di tutte le guerre e lanciare il grido di pace e libertà. Si è vissuto, stamattina in tutti i paesi del comprensorio ionico della provincia di Messina. da Scaletta Zanclea a Francavilla di Sicilia. Un momento intenso a cui hanno partecipato gli alunni delle scuole elementari e medie, le autorità civili, religiose e militari.  Cerimonie semplici con la celebrazione della  messa, animata dai bambini e dai ragazzi delle parrocchie, con le intense parole degli amministratori comunali, di militari in servizio attivo e di ex combattenti, che hanno invitato le varie comunità  a ricercare i valori di pace e libertà all’interno delle proprie famiglie, dei propri quartieri, del proprio. Dopo il momento religioso, i cortei, hanno raggiunto il momento ai Caduti, con il toccante suono del ‘’silenzio’’ e il ricordo dei giovani che hanno dato il loro tributo di sangue per gli ideali di libertà durante la prima e seconda guerra mondiale. Ad ogni nome, un’unica risposta:o “presente” perché il sacrifico di quei concittadini  non venga mai dimenticato. Alla fine i ragazzi delle scuole hanno intonato l’inno d’Italia a suggello di una giornata che non sia soltanto di mesto ricordo ma di speranza per un futuro di vera libertà e pace.   

Leave a Response